Immissioni in ruolo: possibili da Graduatorie di istituto?

Gent.ma Lalla, sul vostro sito ho appena letto un articolo che parla di Piano A e Piano B in merito alle assunzioni in ruolo che il governo intende attuare a partire da Settembre 2015. Comprendendo che si tratta solo di anticipazioni da prendere “con le pinze”, dato lo stato di caos totale in cui versano le problematiche inerenti a questo argomento, vi chiedo però di darmi alcune delucidazioni riguardo alla mia situazione personale, la quale presenta alcune peculiarità.

Sono iscritto, infatti in II° fascia delle graduatorie di istituto per la classe di concorso A001 e insegno da molti anni sempre nella stessa scuola e sempre sulla stessa cattedra vacante, con contratti annuali con durata fino al 31 Agosto. Per la mia classe di concorso, su tutto il territorio nazionale, non esiste alcun docente iscritto in GAE o in GM e mi risulta che vi siano non più di 30 cattedre disponibili, tutte occupate da docenti iscritti in II° o addirittura in III° fascia delle graduatorie di istituto.

In base a quanto previsto dal piano A e dal piano B sopra citati, quale destino spetterebbe ai docenti che si trovano nella mia situazione? Entreremmo in ruolo come organico funzionale (quindi non sulle cattedre su cui insegnamo ogni anno) o verremmo solo assunti, per l’ennesima volta, con contratto a tempo determinato sulle cattedre che occupiamo da anni, in attesa di concorso?

Non esiste per noi l’eventualità che il governo ci immetta direttamente in ruolo destinandoci proprio le cattedre “vacanti” su cui insegnamo, specie nei casi di coloro che hanno alle spalle più di 36 mesi di sevizio? Dopo tutto l’eventuale immissione in ruolo dei docenti che si trovano in questa particolare condizione di fatto non nuocerebbe a nessuno, dato che gli unici abilitati in A001 sono docenti iscritti in Graduatorie di Istituto di II° fascia!

Insomma, per tale classe di concorso le cattedre sono “disponibili”, i docenti abilitati ci sono e sono quelli che insegnano sulle stesse da molti anni, non vi è alcun altro che possa avanzare pretese su tali cattedre in quanto appartenente a graduatoria GAE o a GM. Cosa osta, quindi, alla nostra assunzione? Confidando in una vostra risposta chiarificatrice, colgo l’occasione per porgere cordiali saluti.

Lalla – secondo la bozza di quello che avrebbe dovuto essere il decreto, in questo ancora per l’a.s. 2015/16 avresti un contratto di supplenza, nel frattempo parteciperesti al concorso, con assunzione a partire dal 1° settembre 2016.

Vedremo quanto del progetto iniziale confluirà nel DDL e quale sarà l’iter parlamentare. Ci sembra però di capire che non sia intenzione del Governo proporre assunzioni dirette da graduatorie di istituto, al di là della specificità della singola classe di concorso.

GaE soppresse non svuotate, residui faranno concorso, contentino II fascia, sospensione assegnazioni provvisorie. Cosa non è piaciuto della bozza riforma

Posted on by nella categoria Immissioni in ruolo
Versione stampabile
ads ads