Mobilità: domanda di trasferimento obbligatoria per neoimmesso in ruolo?

Luca – Gentile Redazione, sono un vincitore di concorso ddg 82/2012, classe di concorso A033 – Tecnologia, immesso in servizio a settembre 2014. Sto svolgendo il mio anno di prova. Vorrei sapere se devo effettuare domanda di trasferimento, ovvero se la mia assegnazione di sede è soltanto provvisoria, oppure se come avevo capito dal decreto si tratta di un’assegnazione definitiva per 5 anni. Vi ringrazio in anticipo, cordiali saluti

Lalla – gent.mo Luca, non so quale sia il decreto al quale tu faccia riferimento, ma posso confermarti che hai capito male. Il neo immesso in ruolo deve presentare la domanda di trasferimento per l’assegnazione della sede di titolarità nell’a.s. 2015/16.

La sede sulla quale stai prestando servizio è infatti provvisoria, come indicato decreto 7 agosto 2014, che ha disciplinato le immissioni in ruolo per l’a.s. 2014/15, che dice “Al personale beneficiario dei contratti a tempo indeterminato, sarà assegnata per l’a.s. 2014/15, la sede provvisoria di servizio […]”

Secondo me ti confondi con i 5 anni di obbligo su posto di sostegno per chi è assunto su questa tipologia di posto (ma anche i neoimmessi su sostegno, esclusi al momento i docenti della scuola secondaria II grado, devono presentare la domanda per avere la sede definitiva).

E’ un obbligo o una facoltà presentare domanda di trasferimento?

E’ una facoltà, fermo restando che se non presenti volontariamente la domanda, l’Ufficio Scolastico procederà comunque ad assegnarti d’ufficio una sede. Tanto vale avere la possibilità di esprimere le preferenze.

I neoimmessi in ruolo partecipano alla seconda fase dei trasferimenti, quella provinciale (dopo la prima fase, comunale).

Lo speciale di OrizzonteScuola.it Mobilità: guide, consulenza, normativa

Posted on by nella categoria Mobilità
Versione stampabile
ads ads