Mobilità 2015: regole trasferimenti determinate dal CCNI firmato il 23 febbraio

Marzia – Sono un insegnante di ruolo della scuola dell’infazia vorrei sapere sé presentando la domanda di trasferimento, qualora la scuola prescelta non dovesse avere posti vacanti io perdo la titolarità nella mia sede perché il trasferimento mi potrebbe essere concesso ugualmente per entrare a far parte dell’ambito territoriale di quella scuola come prevede il nuovo decreto Renzi oppure quest’ultimo riguarderà solo i neo immessi in ruolo e quindi nel mio caso specifico la domanda mi sarà solo respinta. grazie

Lalla – gent.ma Marzia, il Decreto Renzi al quale tu accenni è, allo stato attuale, un DDL approvato in Consiglio dei Ministri il 12 marzo, ma che dovrà ancora essere sottoposto al vaglio del Parlamento.

Pertanto, alla data del 22 marzo, termine ultimo per presentare la domanda di trasferimento per l’a.s. 2015/16, il decreto Renzi non esiste nella normativa.

Tu presenti domanda attenendoti esclusivamente al CCNI sottoscritto il 23 febbraio 2015. Qualora dovessero esserci delle novità normative le parti (Miur – sindacati) potrebbero pensare ad una riapertura del Contratto, ma questa sarebbe una fase successiva, della quale eventualmente si ragionerà in seguito.

Ad oggi devi ragionare solo con la normativa esistente.

Ti invito a leggere

Mobilità. Chi presenta domanda e non ottiene il trasferimento non perde i punti della continuità

Posted on by nella categoria Mobilità
Versione stampabile
ads ads