Scadenza della fascia stipendiale 21/27, con il successivo passaggio alla fascia 28/34

Paola  – Le sottopongo due questioni :  a) ho , al 31/12/2014 , 28 anni di servizio ,di cui 4 di pre-ruolo , e  sul cedolino viene indicata la fascia 21 con scadenza il 31/12/2015 .  È’ corretto l’inserimento in detta posizione giuridica- economica ? b) con la ricostruzione della carriera ,non sono stati conteggiati i servizi scolastici di supplente svolti negli anni dal 1979-1989 pari , complessivamente , a 13 mesi  In questi anni non vi è’ un periodo pari o superiore a 6 mesi. Ritiene che questi periodi non andavano conteggiati ? La ringrazio
Cordiali Saluti.

FP – Gentile Paola,

in merito al primo quesito ovvero per quanto concerne la scadenza della fascia stipendiale 21/27, con il successivo passaggio alla fascia 28/34, per opportuna conoscenza le sintetizzo brevemente, i continui mutamenti in materia di scatti, che si sono susseguito negli ultimi anni:
– la L. 122/2010 ha bloccato la progressione della carriera del personale della scuola per il triennio 2010/2012, pertanto il  servizio reso in questi anni non è (era) utile ai fini della progressione della carriera;
– il D.I. n. 3 del 14/01/2011, ha recuperato l’utilità del servizio prestato nel 2010 e ha previsto, in caso di economie, la possibilità di recuperare gli anni 2011 e 2012;
– l’accordo tra le OO.SS. e l’Aran del 13/03/2013 ha  consentito il recupero del 2011, attraverso le economie accertate;
– il D.P.R. n. 122 del 4/09/2013, pubblicato sulla G.U. del 25/10/2013 – serie generale n. 251, ha prorogato il mancato riconoscimento ai fini della carriera del servizio reso nel corso dell’anno 2013.
– il CCNL 7/8/2014 ha di fatto sbloccato e reso valido ai fini della progressione economica stipendiale, l’anno 2012.

Detto questo, nella fattispecie si chiarisce che, la scadenza indicata sul cedolino,  ovvero 31/12/2015, tiene conto del blocco dell’anno 2013 (secondo quanto previsto dal D.P.R. n. 122/2013).

In sostanza  la sua progressione economica stipendiale, è in ritardo rispetto alla sua carriera di 1 anno.

Per quanto riguarda  il secondo quesito, dall’a.s. 1974/75, per il personale docente, il servizio pre-ruolo viene considerato utile come  anno scolastico intero, se prestato per almeno 180 giorni o servizio ininterroto dal 1° febbraio sino al termine delle operazioni di scrutinio finale.

A conferma di quanto appena indicato, le segnalo l’art. 11 comma 14 della L. 124 del 3/4/1999.

Pertanto, si ritiene corretto non valutare gli aa.ss. ove non si sia prestato un servizio corrispondente ai requisiti di cui sopra.

Posted on by nella categoria Stipendio, Ricostruzione di carriera
Versione stampabile
ads ads