Graduatoria interna: La precedenza che dà titolo all’esclusione da quando deve sussistere e fin quando è valida?

Rosina – Insegno in un liceo scientifico, vorrei sapere se un docente eletto consigliere comunale a maggio può far valere il diritto di non inclusione nella graduatoria soprannumerari anche se la scadenza della stessa è ad aprile.

Paolo Pizzo – Gentilissima Rosina,

l’art. 7/2 del CCNI dispone che docenti ed il personale A.T.A., beneficiari delle precedenze previste ai punti I), III), V) e VII) di cui al comma 1 del presente articolo e riconosciute alle condizioni ivi indicate, non sono inseriti nella graduatoria d’istituto per l’identificazione dei perdenti posto da trasferire d’ufficio, a meno che la contrazione di organico non sia tale da rendere strettamente necessario il loro coinvolgimento (es. soppressione della scuola, ecc.)

Il punto VII riguarda proprio l’esclusione del  personale che ricopre cariche pubbliche nelle amministrazioni degli enti locali  a norma della legge 3.8.1999, n. 265 e del D.L.vo 18/08/2000 n. 267, durante l’esercizio del mandato.

Tale comma precisa intanto che per gli amministratori degli Enti Locali tale esclusione va applicata solo durante l’esercizio del mandato amministrativo e solo se titolari nella stessa provincia in cui si è amministratore degli EE.LL.

Detto questo, si precisa che l’art. 22 comma 3 dello stesso CCNI trattando l’ INDIVIDUAZIONE PERDENTI POSTO NELLA SCUOLA SECONDARIA DI I E II GRADO  molto chiaramente dispone che ai fini dell’esclusione dalla graduatoria d’istituto per l’identificazione dei perdenti posto da trasferire d’ufficio dei soggetti beneficiari delle precedenze di cui ai punti I), III), V) e VII) dell’art. 7 – sistema delle precedenze – del TITOLO I del presente contratto, debbono essere prese in considerazione le situazioni che vengano a verificarsi entro i termini di presentazione delle domande di trasferimento previsti dall’O.M. sulla mobilità del personale della scuola.

Il docente di cui al quesito, quindi, non può fruire di una precedenza riconosciutagli dopo la scadenza dei termini per la presentazione delle domanda di mobilità.

Nel caso invece gli sia stata riconosciuta entro i termini sopra citati il docente ha l’obbligo di  comunicare l’eventuale venir meno della precedenza entro il 17 maggio dal momento che per il II grado il termine ultimo di comunicazione al SIDI è il 27 maggio. La precedenza quindi per essere valida doveva esistere entro i termini di presentazione delle domande di mobilità e deve sussistere almeno fino al 17 maggio.

Posted on by nella categoria Graduatorie interne di istituto (docenti di ruolo)
Versione stampabile
ads ads