Domanda di trasferimento condizionata: precedenza art. 21 o precedenza rientro scuola titolarità?

Scuola – gentile redazione, si sottopone il seguente quesito: nel caso di presentazione di una domanda di trasferimento condizionata da parte del perdente posto a.s. 2013/2014, beneficiario dunque della precedenza ex art. 7 comma II (personale trasferito d’ufficio negli ultimi otto anni richiedenti il rientro nella scuola o istituto di preced. titolarità) e che possiede anche la precedenza dell’art. 21 L. 104/92, quale ordine va seguito nella scelta delle istituzioni scolastiche, considerando che il comune dove è ubicata la scuola e il comune di residenza non coincidono e che per beneficiare della precedenza art. 21 occorre indicare il comune di residenza come primo, viceversa per il rientro nella scuola o comune di precedente titolarità occorre indicare questo come primo. cordiali saluti.

Paolo Pizzo – Gentile scuola, non è possibile fruire delle due precedenze contemporaneamente. Pertanto il docente in questione se vuole ritornare nella ex scuola e mantenere anche la continuità del servizio, è obbligato a richiedere quest’ultima come prima preferenza nel modello di domanda, a nulla rilevando eventuali altre precedenze di cui dispone.

Se invece vuole sfruttare la precedenza di cui all’art 21 vuol dire che è consapevole del fatto che così facendo non condiziona più la domanda di trasferimento perdendo quindi il diritto di rientro nella ex scuola e la continuità finora maturata.

Pertanto o l’una o l’altra precedenza, secondo i criteri che stabilisce il Contratto.

Posted on by nella categoria Mobilità
Versione stampabile
ads ads