Esami di Stato alunni con DSA

Marco – Vorrei sapere se esiste una normativa che specifica quale deve essere il comportamento in una tale situazione Nella mia classe quinta abbiamo un alunno dsa che è dispensato dallo svolgimento della prova scritta di inglese. Nella terza prova Inglese è una delle materie che deve essere inserita, come ci dobbiamo comportare? Mentre i compagni svolgono la prova su quattro materie, lui la svolge su tre? e la valutazione come deve essere fatta? Ringrazio

Lalla – gent.mo Marco, il Miur pubblicherà (di solito nel mese di maggio) una ordinanza ministeriale in cui spiegherà come procedere durante le prove.

Comprendiamo le esigenze di organizzazione (anche le famiglie hanno bisogno di adeguata informazione in merito) e dunque non possiamo che fare riferimento all’ordinanza dello scorso anno, con l’avviso, appunto, che comunque bisognerà controllare eventuali novità quest’anno.

"3. Per quanto riguarda i candidati con certificazione di Disturbo Specifico di Apprendimento (DSA), che, ai sensi dell’articolo 6, comma 5, del decreto ministeriale n.5669 del 12 luglio 2011, hanno seguito un percorso didattico ordinario, con la sola dispensa dalle prove scritte ordinarie di lingua/e straniera/e, la Commissione, nel caso in cui la lingua straniera sia oggetto di seconda prova scritta, dovrà sottoporre i candidati medesimi a prova orale sostitutiva della prova scritta.

La Commissione, sulla base della documentazione fornita dal consiglio di classe, stabilisce modalità e contenuti della prova orale, che avrà luogo nel giorno destinato allo svolgimento della seconda prova scritta, al termine della stessa, o in un giorno successivo, purché compatibile con la pubblicazione del punteggio complessivo delle prove scritte e delle prove orali sostitutive delle prove scritte nelle forme e nei tempi previsti nell’articolo 15, comma 8.

Il punteggio, in quindicesimi, viene attribuito dall’intera commissione a maggioranza, compreso il presidente, secondo i criteri di conduzione e valutazione previamente stabiliti in apposita o apposite riunioni e con l’osservanza della procedura di cui all’articolo 15, comma

7. Qualora la lingua o le lingue straniere siano coinvolte nella terza prova scritta, gli accertamenti relativi a tali discipline sono effettuati dalla commissione per mezzo di prova orale sostitutiva nel giorno destinato allo svolgimento della terza prova scritta, al termine della stessa, o in un giorno successivo, purché compatibile con la pubblicazione del punteggio complessivo delle prove scritte e delle prove orali sostitutive delle prove scritte nelle forme e nei tempi previsti nell’articolo 15, comma 8. I risultati della prova orale relativa alla lingua o alle lingue straniere coinvolte nella terza prova scritta sono utilizzati per la definizione del punteggio da attribuire alla terza prova scritta. "

Posted on by nella categoria Esami di stato
Versione stampabile
ads ads