Contribuiti ai fini pensionistici

Concetta  – collaboratrice scolastica di ruolo dal 1/09/1992, nel 2012 mi sono accorta che non mi era mai stata fatta la ricostruzione di carriera, ho contattato il Provveditorato di Milano e ho trovato la persona che se ne occupava (visto che a quanto pare non ero l’unica) e me l’ha fatta, la mia ricostruzione però arriva fino al 2007, mi sono nuovamente informata del perchè e ho contattato il Provveditorato di Monza (perchè adesso sene occupano loro).Ecco dunque il problema: il Provveditorato di Milano mi ha permesso con il mio titolo di studio (Attestato Regionale con la qualifica di segretaria d’azienda) di fare 6 anni di precariato nel profilo di assistente amministrativa, e quando stavo per passare di ruolo mi hanno eliminato dicendo che il mio titolo di studio non era più valido.a questo punto risulta che la mia ricostruzione non sia valida perche Milano forse non ha considerato il preruolo come AA che a quanto pare blocca la carriera di coll. scol. Ma visto che non è stata una mia scelta di tornare nel mio profilo ma vi sono stata obbligata dopo che mi hanno illuso per sei anni che sarei potuto passare in un altro profilo dovrei rivolgermi al Giudice del Lavoro per avere riconosciuto i sei anni giuridicamente e economicamente, e cosa comporta questo un domani che andro in pensione i sei anni mi verranno considerati? e se si Come?Mi scuso per la lunghezza della mail ma è una situazione molto complessa e spero Lei sappia aiutarmi. Grazie.

FP – Gentile Concetta,

in merito alla sua questione, le segnalo che  per i periodi per i quali non vi è stato alcun versamento contributivo, né tanto meno figurativo, questi non sono utili al trattamento pensionistico, fatta eccezione per i casi in cui specifiche disposizioni di legge non lo prevedano in modo specifico.

Per il servzio di pre ruolo a cui lei fa riferimento, se i contributi sono stati regolarmente versati, l’intero periodo è utile ai fini del diritto e della misura della pensione.

Ci tengo a precisare, che taluni servizi, pur non essendo utili ai fini della cosiddetta ricostruzione di carriera, possono essere utili ai fini  pensionistici, magari previa presentazione di determinate istanze, volte al loro riconoscimento  ai fini previdenziali.

Posted on by nella categoria Pensioni
Versione stampabile
ads ads