Convocazioni ATA: quando il punteggio è sbagliato

Laura – un istituto ha indetto una convocazione fino al 30/06 e il candidato di terza fascia ha preso servizio.La scuola come da dm 717 ha proceduto alla convalida del punteggio e si è resa conto che il supplente non aveva titoli e quindi ha emesso un decreto di rettifica e decreto di licenziamento; cosa succede si deve rifare la convocazione o si prende la vecchia e si guarda chi aveva dato disponibilità???In entrambi i casi quali sono i riferimenti normativi in base ai quali si procede o meno alla convocazione. Grazie mille cordiali saluti

Lalla – gent.ma Laura, la supplenza che verrà conferita avrà una nuova data di avvio rispetto a quella prevista nella precedente convocazione. Questo rende quella prima convocazione ormai inutilizzabile, in quanto non più corrispondente alla nuova proposta di supplenza.

Tra l’altro, rispetto a quella convocazione, altri candidati – non inclusi precedentemente perchè impegnati in quel momento – potrebbero essere interessati.

Quindi si tratta di una nuova supplenza, con nuova data di decorrenza (pur rimanendo ferma la data di fine contratto). Ad ogni supplenza corrisponde una convocazione, come da regolamento delle supplenze.

Posted on by nella categoria Ata
Versione stampabile
ads ads