Graduatorie I fascia ATA: iscrizione nelle liste del collocamento obbligatorio, di cui all’art.8 della legge 68/99

Sono un’assistente amministrativa e inserita in I fascia nella graduatoria di Bari, sono stata assunta su una maternita’ dalla scuola dove sono un servizio.Successivamente ho proseguito la supplenza per congedo parentale della stessa persona che sostituisco fino a giugno. Nell’aggiornamento imminente della I fascia vorrei inserire la riserva per invalidita’ civile al 46% personale.Per fare questo dovrei licenziarmi e iscrivermi alla lista di collocamento speciale invalidi? Posso inserire il certificato successivamente come i docenti, quando tornero’ in disoccupazione invece di licenziarmi?

di Giovanni Calandrino – Gentilissima, per il personale ATA non ci sono state modifiche alla normativa.

In riferimento alla nota ministeriale prot. n. 2903 del 21.03.2013 si chiarisce per i concorsi per soli titoli per l’accesso ai ruoli provinciali, relativi ai profili professionali dell’area A e B del personale ATA ai sensi dell’art. 554 del D.L.VO 297/94, ai fini dell’assunzione su posti riservati, i candidati interessati devono dichiarare di essere iscritti nelle liste del collocamento obbligatorio, di cui all’art.8 della legge 68/99, anche all’atto della presentazione della domanda di aggiornamento solo qualora la medesima dichiarazione non sia stata già resa in occasione della presentazione di precedenti istanze di nuova iscrizione o di aggiornamento.

Pertanto il diritto alla riserva dei posti prescinde, dalla sussistenza dello stato di disoccupazione all’atto dell’assunzione (art. 16, comma 2, legge e art. 1, comma 2, regolamento). È sufficiente, infatti, che lo stato di disoccupazione, esista al momento della presentazione della domanda per la partecipazione alla procedura concorsuale per esami e titoli.

Nel caso dell’iscrizione nelle graduatorie provinciali permanenti è sufficiente che l’iscrizione negli elenchi dei disoccupati sia avvenuta all’atto della prima inclusione in graduatoria permanente ovvero all’atto della presentazione della domanda di aggiornamento o di nuova iscrizione in graduatoria.

Quindi è necessario possedere il certificato di iscrizione negli elenchi del collocamento obbligatorio gestiti dai centri per l’impiego provinciali, entro la scadenza del bando.

Si ricorda che le categorie protette previste dall’art. 1 dalla legge 68/99 sono:

1. le persone in età lavorativa affette da minorazioni fisiche, psichiche o sensoriali e ai portatori di handicap intellettivo, che comportino una riduzione della capacità lavorativa superiore al 45 per cento, accertata dalle competenti commissioni per il riconoscimento dell’invalidità civile insediate presso le ASL;
2. le persone invalide del lavoro con un grado di invalidità superiore al 33 per cento, accertata dall’Istituto nazionale per l’assicurazione contro gli infortuni sul lavoro e le malattie professionali (INAIL);
3. le persone non vedenti o sordomute, di cui alle leggi 27.5.1970 n. 382 e successive modificazioni, e 26.5.1970 n. 381 e successive modificazioni;
4. le persone invalide di guerra, invalide civili di guerra e invalide per servizio con minorazioni ascritte dalla prima all’ottava categoria di cui alle tabelle annesse al testo unico delle norme in materia di pensioni di guerra, approvato con d.P.R. 23.12.1978, n. 915, e successive modificazioni.

Posted on by nella categoria Graduatorie ATA
Versione stampabile
ads ads