Prima possibilità di “uscita” secondo quanto previsto dalla L. 214/2011 (Riforma Fornero) è data dal raggiungimento del requisito per la pensione anticipata

Paola  – sono un’assistente amministrativa e  al 1/7/2016 maturerò  un servizio di  41 anni e 6 mesi.  Sono nata nel 1955 e pertanto compirò 62 anni  a maggio  2017. Potrò  andare in pensione dal 1/9/2016 oppure dovrò aspettare settembre 2017? Grazie, un saluto.

FP – Gentile Paola,

considerata la sua anzianità contributiva e la sua età anagrafica, la prima possibilità di “uscita” secondo quanto previsto dalla L. 214/2011 (Riforma Fornero) è data dal raggiungimento del requisito per la pensione anticipata.

Di seguito le indico i requisiti previsti per la pensione anticipata per le donne, per i prossimi anni:
– dal 2014 al 2015 41 anni e 6 mesi;
– dal 2016 al 2018 41 anni e 10 mesi.

Matura il diritto alla pensione con decorrenza 1/9/2016, nonostante il requisito venga soddisfatto successivamente, secondo quanto prescritto dall’ art. 59, c.9 della L.449/97, che consente l’accesso al pensionamento all’inizio del nuovo anno scolastico (rispettivamente 1° settembre) ancorché i requisiti prescritti vengano maturati entro il 31 dicembre del medesimo anno.

Preciso, che il riferimento normativo appena citato viene ripreso puntualmente nelle circolari del MIUR sulle pensioni, così come nell’ultima nota prot. 18851 del 11/12/2014.

Posted on by nella categoria Pensioni
Versione stampabile
ads ads