Graduatorie interne: servzio pre ruolo prestato nelle scuole paritarie. Chiarimenti per la scuola

Scuola – nella valutazione del punteggio per la graduatoria interna di istituto una docente al punto b (per ogni anno di servizio preruolo riconosciuto o riconoscibile ai fini della carriera)dichiara un anno di servizio prestato presso una scuola superiore paritaria. la scuola deve valutare quest’anno scolastico? considerando anche che e’ stato dichiarato dalla stessa e valutato dal provveditorato nella domanda di mobilita’. si ringrazia.

Paolo Pizzo – Gentile scuola,

ai sensi della Legge n. 160/1955, del Decreto Legislativo n.297/94 e di ciò che è riportato nella Premessa e nella nota 4 della Tabella Titoli allegata al CCNI, per la valutazione del servizio pre-ruolo si tiene conto dei seguenti criteri:

per i docenti di scuola primaria e infanzia

Si valutano:

  • Il servizio come insegnante elementare non di ruolo prestato nelle scuole elementari statali e negli educandati femminili statali, o nelle scuole parificate, o nelle scuole popolari, sussidiate e sussidiarie.
  • Il servizio di ruolo e non di ruolo prestato nelle scuole materne statali o comunali con nomina approvata dal Provveditore agli Studi.
  • Il servizio prestato fino al 31.8.2008 nelle scuole paritarie primarie che abbiano mantenuto lo status di parificate congiuntamente a quello di paritarie e del servizio comunque prestato nelle scuole paritarie dell’infanzia comunali.

Non si valutano:

  • Il servizio prestato nel doposcuola delle scuole elementari.

per i docenti della scuola secondaria

  • Si valutano i servizi pre-ruolo prestati nelle scuole statali e pareggiate dello stesso ordine.
  • Non si valuta il servizio prestato nelle scuole parificate e legalmente riconosciute, né nelle attuali scuole paritarie. Si valuta altresì il servizio prestato negli educandati femminili statali;
  • Non è riconosciuto il servizio non di ruolo nelle scuole materne (quello di scuola elementare sì). Inoltre non è valutabile il servizio prestato nelle scuole paritarie.

Si precisa quindi che vanno indicati dai docenti e possono essere validati solo  i servizi riconoscibili ai fine della carriera.

Pertanto se il servizio di cui al quesito non rientra fra questi elencati, non è possibile valutarlo. Inoltre se vi rendete conto che  un servizio non è valutabile ma erroneamente attribuito dall’UST dovrete segnalarlo

 

Posted on by nella categoria Graduatorie interne di istituto (docenti di ruolo)
Versione stampabile
ads ads