ATA: come calcolare la durata del servizio

DSGA – Gentilissimi, vorrei porvi il seguente quesito: il servizio prestato dal personale ATA, ai fini dell’inserimento in graduatoria di III fascia di istituto, si calcola sommando tutti i giorni di servzio di un anno scolastico e poi dividendo il totale per 30 e i giorni restanti, se pari a minimo 16, valutati un mese intero? O il metodo è un altro?

Per esempio, il periodo dal 06/03/2014 al 04/04/2014 è pari a 30 giorni o a 29 giorni? (in pratica per i mesi di 31 giorni, se il servizio è prestato a cavallo con il mese successivo, si perde un giorno perché il mese viene comunque calcolato di 30 giorni? In questo caso se un aspirante ha prestato in un anno scolastico vari spezzoni di servizio tutti a cavallo tra il mese di 31 giorni e un altro perde tutti i giorni di servizio del 31 del mese?) Distinti saluti.

di Giovanni Calandrino – Gentilissima DSGA, il calcolo va effettuato in base al calendario comune, secondo quanto prescrive l’art. 2963 del Codice Civile, che costituisce fonte normativa di riferimento.

Se la fonte si esprime in mesi, come nel caso dei concorsi di cui all’art. 554 del D.Lvo 297/94, si fa uso del calendario senza tener conto della durata in giorni.

Il mese decorrente da un determinato giorno termina, quindi, nel giorno (compreso) immediatamente precedente del mese successivo, ad es. 2 mesi a decorrere dal 15 febbraio abbracciano il periodo dal 15 febbraio al 14 aprile compreso.

I periodi continuativi articolati su più mesi sono calcolati partendo dal primo giorno di servizio. Si conteggia poi il periodo intercorrente tra tale giorno ed il giorno immediatamente precedente del/i mese/i successivo/i. Si procede infine al computo dei giorni restanti di tale ultimo mese, come da calendario.

Posted on by nella categoria Graduatorie ATA
Versione stampabile
ads ads