ATA: Titolo di riserva e status di disoccupazione

Laura – Gentilissima Lalla, ho chiesto il depennamento e sono in III fascia in altra provincia. Ho nel frattempo avuto incarico a T.D. fino al 30/06/15 nella vecchia provincia dove ero inserita anche con la riserva essendo invalida con percentuale del 46%. Domanda: Posso indicare gli estremi del documento con cui è stato riconosciuto il titolo che dà luogo alla riserva nella graduatoria di I fascia, nella nuova provincia anche senza essere disoccupata? Grazie

di Giovanni Calandrino – Gentilissima Laura, il diritto alla riserva dei posti prescinde, come invece era in passato, dalla sussistenza dello stato di disoccupazione all’atto dell’assunzione. È sufficiente che lo stato di disoccupazione (e la conseguente iscrizione negli elenchi del collocamento obbligatorio gestiti dai centri per l’impiego provinciali), esista al momento della presentazione della domanda per la partecipazione alla procedura concorsuale.

Quindi nel caso di inserimento/aggiornamento delle graduatorie permanenti ATA è necessario che l’iscrizione negli elenchi dei disoccupati sia avvenuta all’atto della prima inclusione in graduatoria permanente ovvero all’atto della presentazione della domanda di aggiornamento.

Purtroppo questa disposizione è stata fonte di notevole contenzioso fra il personale scolastico, capita spesso (come nel suo caso) che nel periodo in cui vige la presentazione della domanda, il candidato sia occupato su una supplenza e, pertanto, non possa essere considerato in stato di disoccupazione.

Posted on by nella categoria Graduatorie ATA
Versione stampabile
ads ads