Mobilità e graduatoria interna di istituto: 12 punti per superamento concorso

Daniela – La valutazione del titolo per superamento di un pubblico concorso (per i 12 punti nella graduatoria interna, sia per la mobilità) spetta solo a coloro che sono stati immessi in ruolo perché chiamati in base alla graduatoria del concorso relativo o anche a quei docenti che hanno superato il concorso, ma che sono stati immessi in ruolo per altri titoli, essendosi posizionati nella graduatoria del concorso in posti esclusi dalla chiamata diretta? Grazie.

Lalla – gent.ma Daniela, la risposta al tuo quesito è presente nelle tue stesse parole, laddove chiedi del "superamento del concorso", rifacendoti alle parole presenti nel CCNI Mobilità.

Il punteggio infatti non spetta solo a chi è stato immesso in ruolo dalla graduatoria del concorso, o a chi si è collocato in graduatoria nel numero dei posti messi a bando secondo il decreto. La norma non dice questo, dice di assegnare il punteggio a chi ha superato

un "pubblico concorso ordinario per esami e titoli, per l’accesso al ruolo di appartenenza (1), al momento della presentazione della domanda, o a ruoli di livello pari o superiore a quello di appartenenza".

Pertanto il punteggio spetta a chi abbia superato un concorso con queste caratteristiche, il riferimento non è necessariamente a quello del 2012. Faccio un esempio. Un docente potrebbe essere stato assunto in ruolo il 1° settembre 2014 nella scuola primaria da GaE, ma aver superato il concorso del 1999 per scuola primaria, la cui graduatoria è decaduta con l’approvazione di quella relativa al concorso 2012. In ogni caso, nella domanda di mobilità e nella graduatoria interna di istituto il docente avrà diritto al punteggio derivante dal "superamento" del concorso, condizione che rimane.

Posted on by nella categoria Mobilità, Graduatorie interne di istituto (docenti di ruolo)
Versione stampabile
ads ads