Il problema dei “residuali” delle graduatorie ad esaurimento

prof.ssa Francesca – Scusate ma a me non è chiaro un punto del ddl. ma gli abilitati siss attualmente iscritti in gae qualora non rientrassero in questi organici funzionali che fine farebbero? Ma si può mai permettere di risolvere la questione del precariato eliminando tali docenti da una graduatoria che avrebbe dovuto assicurare prima o poi l’assunzione a tempo indeterminato?

Lalla – gent.ma Francesca, questo è uno degli argomenti più spinosi di tutto il DDL.

A fronte delle rassicurazioni provenienti dal mondo politico, di fatto l’art. 8 comma 5 del #ddlscuola afferma “In caso di indisponibilità di posti per gli albi territoriali indicati, non si procede all’assunzione”.

Un’altra parte del DDL dice esplicitamente che dal 1° settembre 2015 le graduatorie ad esaurimento potranno continuare ad esistere unicamente per la scuola dell’infanzia e del personale educativo.

Dal 1° settembre 2015 graduatorie ad esaurimento solo per scuola dell’infanzia e personale educativo

Neanche la simulazione elaborata dal Ministero delle assunzioni dei docenti di GaE e vincitori concorso 2012 previste per l’a.s.2015/16 è riuscita, purtroppo, a convincerci fino in fondo.

Numerosi gli emendamenti per scongiurare che, nel caso in cui ci fossero effettivamente dei residui da GaE non assunti, sparisca anche la relativa graduatoria.

Tutti gli emendamenti all’art. 8

L’art. 8 deve ancora essee discusso in Commissione Cultura alla Camera, per cui non sappiamo quale sarà la sua versione definitiva.

Posted on by nella categoria Concorso docenti
Versione stampabile
ads ads