Gruduatoria interna: se l’ultimo arrivato rientra nell’art 7 del CCNI deve essere escluso dalla graduatoria

Felice – Sono un docente di sostegno AD00   entrato in ruolo nell’anno scolastico 2013/2014 e trasferito nella sede attuale, il paese di residenza, l’anno scolastico 2014/2015. Ho handicap superiore ai 2/3 risultante dalla certificazione INPS e ASL e  quindi beneficiario dell’art. 21 della legge 104/92. Ho presentato domanda al dirigente scolastico, munita di tutte le certificazioni, per non essere inserito nella graduatoria per l’individuazione dei perdenti posto. Il Dirigente scolastico ha pubblicato la graduatoria e il mio nome lo ha distaccato dagli altri con la noticina  titolare A.s. 2014/2015- escluso dalla graduatoria ai sensi dell’art. capo III del CCni  sulla mobilità”.  In un primo momento mi sembrava tutto a posto, ma invece proprio ieri mi ha dichiarato perdente posto e verbalmente mi ha detto  i soggetti con un solo anno di titolarità, in caso di contrazione di posti sono perdenti posto”, quindi sono stato invitato a produrre domanda di trasferimento. Leggendo l’art. 7 del CCNI e la documentazioni sanitaria in mio possesso tutti mi danno ragione, ma non trovo quanto dettomi dal Dirigente. Vi chiedo  cortesemente di farmi sapere, considerato che nella mia scuola vi è contrazione di un solo posto e gli insegnanti di sostegno siamo in cinque, se l’assunto del Dirigente è corretto o se invece, come tutti sostengono, non debbo essere trasferito perché in possesso dei requisiti citati. Grazie.

Paolo Pizzo – Gentilissimo Felice,

dovresti chiedere al Dirigente in quale parte del Contratto è scritto ciò che dice.

Il dirigente effettua un provvedimento amministrativo qual è la dichiarazione di perdente posto in questo caso senza alcun riferimento normativo.

L’atto sarà illegittimo.

Il CCNI, infatti, non ha previsto né potrebbe mai prevedere una tale discriminazione fra docenti in quanto una volta che il docente ottiene la sede definitiva è titolare a tutti gli effetti come tutti gli altri docenti che sono già presenti nella stessa scuola.

L’unica differenza è che giustamente rispetto agli altri docenti già presenti nell’organico  è l’ultimo arrivato a domanda volontaria e per questo collocato in ultima posizione nella graduatoria.

Il CCNI però prevede delle esclusioni dalla graduatoria per chi rientra nell’art. 7 da te citato.

Rientrando quindi nel punto III dell’art 7 ovvero come possessore dell’art 21 della legge 104/92 devi essere escluso dalla graduatoria e ciò indipendentemente da quanti anni di titolarità possiedi. Il requisito degli anni di titolarità non è infatti previsto per l’esclusione dalla graduatoria interna, mentre è per esempio previsto per il punteggio della continuità di servizio.

In conclusione dovrai far presente al dirigente che sta clamorosamente sbagliando e dovrai eventualmente fare reclamo nel caso ciò che ti ha detto verbalmente si è trasformato in un decreto di perdenza posto.

Posted on by nella categoria Graduatorie interne di istituto (docenti di ruolo)
Versione stampabile
ads ads