Divieto supplenze oltre i 36 mesi anche per quelle brevi?

Eli – Gentlissimi, vi prego di rispondermi . Stamattina nell’ istituto dove svolgo supplenza e tirocinio tfa ci e’ stato detto che la norma che fissa a 36 mesi il tetto massimo per le supplenze non riguarda solo le supplenze su posto vacante, ma anche quelle brevi, per sostituzione di docenti ammalati. Si e’ creato il panico. Vi prego di risponderci

Lalla – non è vero.

1) chi lo ha detto non ha letto il DDL (quindi meglio non fare affidamento su tali figure). L’art. 12 del DDL afferma “I contratti a tempo determinato stipulati con personale docente, educativo, amministrativo, tecnico ed ausiliario presso le istituzioni scolastiche ed educative statali, per la copertura di posti vacanti e disponibili, non possono superare la durata complessiva di 36 mesi, anche non consecutivi “.

2) il DDL non è ancora norma, ma appunto un Disegno di Legge attualmente in discussione in Parlamento, e può ancora essere modificato

3) Questo l’attuale orientamento

Supplenze su posti vacanti. M5S: dopo 36 mesi spetta il ruolo. FI: coprire ogni anno tutto l’organico di autonomia. Ma apertura PD soft

Bisognerà attendere il responso del Parlamento per capire quale sarà la versione finale, ma riteniamo che non potrà essere peggiorata, questo è già il limite massimo.

Per quanto riguarda le supplenze brevi, però, non è tutto oro ciò che luccica. Va detto che il DDL Scuola prevede che quelle fino a 10 giorni siano attribuite ai docenti dell’organico dell’autonomia. La sostituzione potrà avvenire anche su gradi di scuola diversi, quindi, un docente della primaria potrà supplirne uno della secondaria e viceversa.

Ne consegue che supplenze superiori a 10 giorni, temporanee, continueranno ad essere attribuite secondo le modalità consuete. Una rassicurazione arriva in tal senso, ancora una volta dalla Sen. Puglisi, da noi intervistata .

Posted on by nella categoria Supplenze
Versione stampabile
ads ads