Diritto a #iononsciopero

Maria Grazia – Gentile Lalla, gradirei sapere cosa deve fare un docente che non aderisce allo sciopero quando trova la scuola chiusa perchè anche il personale ATA è in sciopero e non c’è nessuno ad aprirla? Insegno in un CTP e non ho aderito allo sciopero; oggi pomeriggio ho trovato i cancelli della scuola chiusi e mi è stato riferito che avrei dovuto fare lezione lo stesso, fuori, sui gradini di una piazza antistante l’edificio? Mi è sembrata una cosa pazzesca ma, non avendo elementi per argomentare il contrario, l’ho fatto . E’ legale tutto ciò? Il servizio non deve essere garantito in ogni caso? Ci sono disposizioni normative in tal senso? La ringrazio in anticipo

Lalla – gent.ma Maria Grazia, la decisione del Dirigente Scolastico di chiudere la scuola di fronte al tuo "non sciopero" mi lascia perplessa. Sia se la tua posizione fosse stata esplicitata precedentemente, sia se se non fosse stata acquisita, la scuola avrebbe dovuto essere aperta e gli studenti accolti all’interno della struttura.

Se non ci sono i collaboratori scolastici, anche il Dirigente Scolastico può aprire la sede.

Ma mettiamo – come mi sembra sia accaduto – che il Dirigente sapesse già che nel turno serale l’unico non scioperante saresti stato tu. A quel punto il Dirigente, anche ieri mattina, avrebbe dovuto dichiarare sospese le lezioni perchè non in grado di garantire il servizio minimo durante lo svolgimento delle stesse (per es. la sorveglianza dei locali durante lo svolgimento dei locali). Tu in quel caso saresti stata autorizzata a non recarti a scuola (non era un torto in quanto c’era una autorizzata sospensione delle lezioni per il motivo detto, che diventa causa maggiore). [ti consiglio di leggere la scheda unitaria predisposta dai sindacati in occasione dello sciopero, in cui viene spiegata la normativa]

Sarebbe invece interessante sapere chi ti abbia detto che le lezioni avrebbero potuto svolgersi al di fuori dell’edificio. Io ti consiglierei di metter per iscritto quanto accaduto (a questo punto all’accaduto non si può porre rimedio) e consegnarlo alle RSU della Scuola nonchè al Dirigente Scolastico. Almeno apriranno le orecchie per altra occasione. Un errore dovuto alla superficialità con cui si affrontano le problematiche.

Posted on by nella categoria Sciopero
Versione stampabile
ads ads