TFA è carta straccia?

Elisa – Sono una tieffina secondo ciclo che deve iniziare a scrivere la relazione finale di tirocinio, oltre che sostenere gli eaami di fine corso. Io e tutti i miei colleghi abbiamo fatto enormi sacrifici oer frequentare questo corso ed ora cosa ci aspetta?

Le finestre per entrare in seconda fascia non si aprono e cosi continueremo ad avere davanti a noi insegnanti non abilitati che otterranno le ultime supplenze, prima che si estingueranno del tutto. Chi quest’ anno non ha frequentato il tfa ha potuto insegnare e guadagnare. L’anno prossimo noi non avremo neanche riconosciuto il diritto alla seconda fascia.

Poi ci sara’ il tetto dei 36 mesi alle supplenze, mentre quelle brevi andranno ai docenti dell’organico funzionale.

Ho frequentato il tfa, perche’ miur ed organi di informazione per tutto il 2014 hanno asserito che la terza fascia sarebbe stata cancellata e le poche supplenze rimaste sarebbero andate alla seconda fascia. Invece le supplenze saranno a tempo limitato, poi, se non si vince un concorso a cattedre, il nostro titolo d’ abilitazione sara carta straccia.

In tutto questo ci ho rimesso affetti, salute e danaro. Chi non ha frequentato il tfa ha invece lavorato per tutto l’ anno scolastico in corso.. Ringrazio tutti coloro che ci hanno spinto a frequentarlo. Miur, sindacati ed agenzie informative. Ho buttato un anno della mia vita per colpa di un governo colpevole di aver tolto il futuro agli tabilitati e agli abilitandi.

Lalla – gent.ma Elisa, mi permetto di rispondere al tuo sfogo, che in questo momento è comprensibile.

In questo momento in cui la previsione è che il piano straordinario di immissioni in ruolo, pensato per GM e GaE, non potrà essere esteso anche ai docenti abilitati delle Graduatorie di istituto, i tuoi pensieri sono assolutamente condivisibili. Tuttavia bisogna ragionare con calma.

Problema della finestra per l’inserimento in II fascia. In questo caso lamentarsi serve poco, bisogna agire. E se da questo punto di vista i sindacati sono manchevoli (impegnati in altra battaglia), il consiglio è quello di costittuire un comitato a livello nazionale (il gruppo TFA OrizzonteScuola in questo senso potrebbe essere un buon punto di partenza) per contattare l’Amministrazione, fare presente il problema, e trovare insieme le soluzioni. Certo, dovrebbe essere il contrario (l’Amministrazione pensa e risolve i problemi, ma l’esperienza degli anni precedenti ci ha insegnato che non è così).

Prospettiva più ad ampio respiro: secondo quanto introdotto nel DDL Scuola il prossimo concorso, da bandire entro il 1° ottobre 2015, sarà aperto esclusivamente agli abilitati, e chi è in possesso di titolo TFA potrà contare su un punteggio aggiuntivo. Pertanto, la differenza tra chi quest’anno magari avrà insegnato e te, è che tu hai una prospettiva immediata, il concorso, il collega no.

Se il Governo mantiene fede al provvedimento tu avrai molte più possibilità rispetto al collega di essere assunto, entro breve tempo, a tempo indeterminato.

Poi si può discutere della decisione di non estendere il piano di immissioni in ruolo anche agli abilitati GI, ma questa è una conversazione politica.

Posted on by nella categoria Diventare insegnanti
Versione stampabile
ads ads