Graduatorie III FASCIA ATA: la valutazione del diploma di laurea rilasciato da università non – statale

Scuola – Buongiorno, sono un’assistente amministrativa alle prese con la veridicità di un cuoco inserito nelle graduatorie di 3^fascia, il quale, alla sezione D1 – TITOLI DI STUDIO, ha richiesto la valutazione di un diploma di laurea di Addottrinato in Scienze Turistiche della Libera Facoltà di Scienze Turistiche di Caserta. La scuola che ha provveduto all’inserimento della domanda gli ha considerato i 2 punti spettanti per il titolo, io avrei dei dubbi a riguardo non essendo un’università statale. E’corretto? Ringrazio e saluto.

di Giovanni Calandrino – Gentilissima Francesca, nell’Allegato A – DM 716/2014 (Tabella valutazione titoli) in riferimento alla valutazione del Diploma di Laurea, non si specifica la natura giuridica dell’ente che lo rilascia ma si precisa solamente che si valuta un SOLO titolo indifferentemente dal tipo di Laurea. Si valutano: Lauree quadriennali, lauree di 1° e 2° livello; sono altresì valutabili i diplomi di 1° e 2° livello conseguiti presso i conservatori di musica e le accademie di belle arti, purché congiunti a diploma quinquennale di istruzione secondaria di secondo grado. Analogamente anche l’ISEF è valutabile come laurea di 1° livello.

Pertanto a parere dello scrivente è possibile valutare il titolo di diploma di laurea in questione con la relativa attribuzione di punteggio.

Posted on by nella categoria Graduatorie ATA
Versione stampabile
ads ads