Personale ATA: posso prendere la licenza di B&B, senza l’apertura di Partita IVA?

Daniele – Cara Lalla, premessa: faccio parte del personale ATA a tempo indeterminato, il quesito che pongo è il seguente: posso prendere la licenza di affittacamere NON imprenditoriale, per intendere quella che non supera i 210 giorni l’anno, definita occasionale , quella per cui non è necessaria la partita IVA per affittare appunto a turisti? E’ compatibile con il mio profilo? Devo chiedere il permesso all’ufficio personale del mio istituto oltre agli uffici preposti? Devo mettermi a part time per intendere al 50%, 18 ore settimanali? Ringrazio

di Giovanni Calandrino – Gentile Daniele, innanzi tutto chiariamo che il dipendente pubblico è obbligato a prestare il proprio lavoro in maniera esclusiva nei confronti dell’Amministrazione da cui dipende. A questo principio di carattere generale fanno eccezione alcuni regimi speciali (ad esempio la possibilità per i docenti di esercitare la libera professione) e il personale in part time con prestazione lavorativa non superiore al 50%.

Ci sono però altri casi in cui il dipendente pubblico, anche se a tempo pieno, può svolgere, se autorizzato, dalla propria Amministrazione, incarichi di tipo diverso.

Le condizioni e i criteri in base ai quali il dipendente a tempo pieno può essere autorizzato a svolgere un’altra attività sono:

  • la temporaneità e l’occasionalità dell’incarico. Sono, quindi, autorizzabili le attività esercitate sporadicamente ed occasionalmente, anche se eseguite periodicamente e retribuite, qualora per l’aspetto quantitativo e per la mancanza di abitualità, non diano luogo ad interferenze con l’impiego;
  • il non conflitto con gli interessi dell’amministrazione e con il principio del buon andamento della pubblica amministrazione;
  • la compatibilità dell’impegno lavorativo derivante dall’incarico con l’attività lavorativa di servizio cui il dipendente è addetto tale da non pregiudicarne il regolare svolgimento. L’attività deve essere svolta al di fuori dell’orario di servizio.

Poiché l’attività di B&B occasionale non è da considerarsi imprenditoriale, non arreca interferenze con il suo impiego. Inoltre lei non intende richiedere PARTITA IVA quindi può svolgere attività di B&B saltuaria e occasionale (previo autorizzazione dell’amministrazione) e non è necessario trasformare il proprio orario di servizio in regime di part – time.

Riferimenti Normativi: per il personale Ata, non essendoci disposizioni specifiche valgono le norme di carattere generale previste per gli altri pubblici dipendenti e l’art. 57 del Ccnl 2003.

Posted on by nella categoria Ata
Versione stampabile
ads ads