Immissioni in ruolo 2015: prima provincia GaE o regione GM e poi altre preferenze (obbligatorie)

Stefano – Gentile Lalla, sono un docente delle superiori iscritto in Matematica nelle GAE a Bergamo.

Secondo il testo approvato alla Camera il 20 maggio, come si svolgono i criteri DI PRIORITA’ assunzioni? Ossia io dovrò indicare l’ordine di priorità delle province, ma in tale ordine la prima è Bergamo oppure loro mi chiamano prima da Bergamo Perché ISCRITTO IN GAE ed eventualmente IN SEGUITO secondo l’ordine delle province (per i posti a livello nazionale)?? Ad esempio se vi sono 20 posti a Bergamo in matematica come funziona nel mio caso specifico???

Lalla – gent.mo Stefano, rispondo al tuo quesito in base al poco che ancora sappiamo sulle modalità delle immissioni in ruolo 2015. Il Ministero fornirà infatti, a tempo debito, apposite istruzioni (sulle quali si spera non ci saranno fraintendimenti, come avvenuto lo scorso anno).

E’ però importante precisare che prima verrai chiamato a Bergamo (in questo maniera rispondiamo a chi pensa di poter inserire come prioritaria una provincia diversa rispetto a quella scelta nell’aggiornamento del 2014) e solo se non ci sarà posto nella provincia in cui sei inserito in GaE seguendo l’ordine di preferenza tra tutte le altre province, che avrai dovuto obbligatoriamente inserire nella domanda di assunzione.

Il testo (finora approvato solo alla Camera) prevede infatti una prima fase, in cui

a) […]

b) gli iscritti nelle graduatorie ad esaurimento del personale docente sono assunti, nella provincia relativa alla graduatoria in cui sono iscritti, nel limite del restante 50 per cento dei posti vacanti e disponibili dell’organico dell’autonomia, individuati a livello di ambito territoriale, incrementati di quelli di cui alla lettera a) rimasti eventualmente vacanti e disponibili al termine della relativa fase;

e una seconda fase in cui

"

c) i vincitori, nonché gli iscritti nelle graduatorie ad esaurimento, che residuano dalle fasi precedenti, sono assunti nel limite dei posti rimasti eventualmente vacanti e disponibili nell’organico dell’autonomia nazionale, individuati a livello di ambito territoriale. I vincitori hanno precedenza rispetto agli iscritti nelle graduatorie ad esaurimento. "

Il criterio

"

I soggetti interessati dalle fasi di cui al comma 4, lettere a), b) e c) esprimono l’ordine di preferenza tra i posti di sostegno, se in possesso della relativa specializzazione, e quelli comuni. Esprimono inoltre obbligatoriamente l’ordine di preferenza tra tutti gli ambiti territoriali.

All’assunzione si provvede

  • seguendo l’ordine delle province, come da preferenza espressa
  • e per ciascuna provincia rispettando l’ordine di preferenza per il tipo di posto.

Riforma scuola. Il testo approvato alla Camera con le modifiche

N.B. Naturalmente dobbiamo attendere l’approvazione finale del testo per poter confermare tali indicazioni

Posted on by nella categoria Immissioni in ruolo
Versione stampabile
ads ads