Supplenze: proroga per esami di maturità se nominati commissari interni

Serena  – Ho una supplenza temporanea di dieci ore, rinnovata di mese in mese da Ottobre 2014, fino a termine lezioni, però oltre agli scrutini avrò anche l’incarico di commissario interno per gli esami di maturità. La scuola può farmi un contratto senza interruzione? Eventualmente qual è il riferimento normativo? La ringrazio sentitamente.

Paolo Pizzo – Gentilissima Serena,

sei presente per più di 90 giorni nelle classi terminali e quindi dovrai rimanere in servizio fino al terrine delle lezioni e anche per gli scrutini senza interruzione. Il riferimento normativo è l’art 37 del CCNL/2007.

Per ciò che invece riguarda gli esami di maturità il riferimento è la nota MIUR n. 14187/2007:

Al personale con contratto di supplenza temporanea con servizio effettivamente svolto sino al termine delle lezioni, esclusivamente nel caso in cui sia nominato quale commissario interno nella medesima scuola, compete l’attribuzione di un nuovo contratto, per un numero di ore di insegnamento pari a quello del contratto precedente, con decorrenza dal giorno della seduta preliminare della commissione e termine nel giorno conclusivo della sessione d’esame; i relativi oneri della retribuzione contrattuale sono a carico dell’istituzione scolastica sede degli esami.

Posted on by nella categoria Supplenze
Versione stampabile
ads ads