Graduatorie III fascia ATA: proroga di contratto oltre il termine delle lezioni

Luigi – Lavoro dal mese di Novembre in una scuola statale come assistente amministrativo(III fascia)su astensione obbligatoria per 104, ogni mese mi viene prorogato il contratto e mi è stato riferito che il mese di giugno il mio contratto terminerà l’8 giugno (termine attivita’ didattiche) o al massimo il 18 giugno nonostante la persona che sostituisco resterà assente per l’intero mese di giugno e forse oltre. Il Dirigente scolastico ha la facoltà di interrompere il mio contratto e di non rinnovarlo nonostante l’assenza della titolare? Quali motivazioni possono addurre? Nel caso non possano fare ciò ,potrei avere qualche riferimento normativo per far valere i miei diritti?

di Giovanni Calandrino – Gentili Luigi, l’art. 6 comma 2 del D.M. n. 430 del 13/12/2000 afferma che il DS per la sostituzione del personale temporaneamente assente, provvede al conferimento delle relative supplenze per il tempo strettamente necessario nei limiti delle disposizioni vigenti alla data di stipulazione del contratto.

Tuttavia nel caso in cui si venisse a creare nella scuola l’impossibilità di assicurare lo svolgimento di attività indispensabili, il dirigente scolastico può, con determinazione motivata, prorogare la data di scadenza delle supplenze per il periodo di effettiva permanenza delle esigenze di servizio e nel numero strettamente necessario per evitare l’interruzione del pubblico servizio.

Pertanto le consiglio di confrontarsi con il DS e capire le reali esigenze di servizio della sua scuola.

PS. Si chiarisce che la fine delle ATTIVITA’ DIDATTICHE è il 30 giugno, mentre per FINE DELLE LEZIONI si intende l’8 Giugno (in riferimento al calendario regionale della sua regione di servizio).

Inoltre le consiglio la lettura Personale ATA: chi ha diritto alla proroga del contratto

Posted on by nella categoria Ata
Versione stampabile
ads ads