Supplenza ATA spezzata da giorno festivo

Teresa – Gentile Redazione,ho svolto una supplenza come collaboratore scolastico nei giorni mercoledì 29 e giovedì 30 aprile 2015, in sostituzione del CS titolare assente per malattia. Nelle giornate successive non ho lavorato in quanto venerdì 1 maggio festivo, sabato 2 e domenica 3 la scuola è rimasta chiusa (l’istituto, di norma, rimane aperto dal lunedì al venerdì). Lunedì 4 maggio mi è stato comunicato che il titolare ha prolungato la malattia per tutta la settimana e, pertanto, ho svolto supplenza da lunedì 4a venerdì 8 maggio.Ciò premesso, considerato che la scuola non mi ha ancora rilasciato alcun contratto, chiedo: per tale periodo di supplenza quanti giorni lavorativi sono da ritenersi utili per il calcolo dei cosiddetti “23 mesi e 16 giorni” necessari per accedere alla prima fascia? Ed inoltre, quanti giorni lavorativi mi verranno effettivamente pagati? Grazie.Cordialmente, Teresa

di Giovanni Calandrino – Gentilissima Teresa, a parere dello scrivente lei aveva diritto a proroga di contratto anche nei giorni di interruzione.

Infatti, la nota ministeriale prot. n. 8481 del 27/08/2014 afferma quanto segue: Ove al primo periodo di assenza del titolare ne consegua un altro, o più altri, senza soluzione di continuità o interrotto da giorno festivo, o da giorno libero, ovvero da entrambi, la supplenza temporanea, accertata la necessità, viene prorogata nei riguardi del medesimo supplente già in servizio, a decorrere dal giorno successivo a quello di scadenza del precedente contratto.

Posted on by nella categoria Ata
Versione stampabile
ads ads