Proroga ATA: è la “natura” del posto che definisce la durata del contratto

Fiorenza – Sono un’Assistente Amministrativa, sto lavorando su un posto vacante in organico di diritto ma fino al 30 giugno 2015, poiche la nomina non è stata data dall’Usp ma dal Dirigente scolastico su liberatoria dell’USP. Ora mi chiedevo mi tocca di diritto avere la proroga fino al 31 agosto 2015 oppure sarà a discrezione del Dirigente Scolastico?di Giovanni Calandrino – Gentilissima Fiorenza, sui posti “vacanti e disponibili” del personale ATA non possono essere stipulati contratti fino al 30 giugno, ma devono essere redatti contratti fino al 31 agosto.

La Corte di Appello di Firenze, ha stabilito che sui posti “vacanti e disponibili” devono essere stipulati contratti fino al 31 agosto, indipendentemente dal fatto che l’individuazione avvenga da graduatorie di istituto, anziché da graduatorie provinciali, se le suddette risultano esaurite (art. 4 ed 11 della L. 124/99).

Pertanto è la NATURA del posto che definisce la durata del contratto e non il tipo di graduatoria da cui il Dirigente Scolastico identifica l’aspirante.

La sentenza

La scheda di OrizzonteScuola.it su proroga contratti ATA

Posted on by nella categoria Ata
Versione stampabile
ads ads