Graduatorie I fascia ATA: attività progettuali Patto territoriale consentono l’accesso alle graduatorie permanenti?

Erminio – Gent.ma Lalla, il mio contratto è stato stipulato ai sensi dell’accordo tra il MIUR e la Regione Lombardia del 07/09/2009 come da nota dell’USR per la Lombardia prot. n. 19164 del 16/10/2009 in base alla quale le istituzioni scolastiche e formative accreditate dalla Regione potevano realizzare attività di ampliamento dell’offerta formativa e interventi finalizzati all’integrazione e al potenziamento dei servizi di istruzione destinati a docenti (non esplicito i requisiti dei docenti) e personale ATA con i seguenti requisiti:1) essere stati destinatari di un contratto a tempo determinato annuale o fino al termine delle attività didattiche nell’a.s. 2008/2009 in un’istituzione scolastica statale della Regione Lombardia;

2) essere attualmente inseriti a pieno titolo nelle graduatorie provinciali permanenti – di cui all’articolo 554, decreto legislativo 297/94 – o negli elenchi/graduatorie provinciali ad esaurimento – di cui ai Decreti Ministeriali 75/01 e 35/04 – nel territorio della Regione Lombardia;

3) non aver rinunciato a un contratto a tempo determinato annuale o fino al termine delle attività didattiche a orario pieno nell’a.s. 2009/2010;

4) essere attualmente percettori dell’indennità di disoccupazione ordinaria;

In assenza del requisito di cui al punto 4), il personale potrà comunque produrre domanda, che verrà presa in esame subordinatamente a quella di coloro che sono in possesso di tutti i requisiti previsti; in posizione ulteriormente subordinata si collocheranno coloro che, in possesso dei requisiti di cui ai punti 1), 3) e 4), si trovano inseriti nelle graduatorie di istituto di terza fascia nel territorio regionale.

Come da nota del USP di Milano prot. n. 37146 del 21/10/20109:

“L’accordo va ad integrare le disposizioni contenute nel decreto legge n. 134 del 25.9.2009, destinate al personale precario incluso nelle graduatorie provinciali ad esaurimento del personale docente, educativo ed ATA, ma amplia la possibilità di utilizzare, nelle suddette attività, anche personale delle stesse graduatorie non percettore dell’indennità di disoccupazione, nonchè incluso rispettivamente nelle sole graduatorie di circolo/istituto e nelle graduatorie per supplenze in subordine rispetto ai docenti ed ATA delle graduatorie ad esaurimento.”

Pertanto, avendo stipulato nell’a.s. 2008/2009 un contratto fino al 30/06/2009 e riconoscimento ai fini giuridici di luglio e agosto 2009 in quanto inserito nelle graduatorie di 3 fascia della provincia di Milano e non percettore dell’indennità di disoccupazione, ho presentato domanda e sono stato incluso negli elenchi del personale idoneo a partecipare alle attività realizzate dalle Istituzioni scolastiche per l’a.s. 2009/2010 e ho stipulato un contratto in qualità di esterno all’amministrazione nel profilo di AA, pagato con ritenuta d’acconto presso una scuola statale dal 16/11/2009 al 11/06/2010.

Appurato che tale servizio è valutabile ai fini del punteggio, chiedo chiarimenti in merito alla maturazione del requisito dei 24 mesi che consente l’accesso alle graduatorie permanenti e, in particolare, se rientro nella casistica della nota dell’USR Lombardia prot. n. 623 del 18/01/2010.

La ringrazio per l’attenzione che mi concede.

In attesa di un riscontro, porgo cordiali saluti.

di Giovanni Calandrino – Gentile Erminio, la risposta alla sua domanda è contenuta nella circolare prot. 623 del 18 gennaio 2010 infatti nel secondo punto si chiarisce che, il personale ATA […]che svolga le attività progettuali previste dal Patto territoriale tra USR, Regione Lombardia e OO.SS. ha diritto alla valutazione del medesimo punteggio ottenuto nel corso dell’a.s. 2008/2009, a prescindere dalla durata del progetto stesso;

Inoltre, il personale ATA inserito nelle graduatorie di istituto di terza fascia che svolga le attività progettuali previste dal Patto territoriale tra USR, Regione Lombardia e OO.SS. ha diritto alla valutazione del servizio commisurato alla durata del progetto stesso; detto servizio è utile anche ai fini della maturazione dei requisiti per l’accesso alle graduatorie provinciali permanenti di cui all’ art. 554 del Decreto legislativo 297/94.

Posted on by nella categoria Graduatorie ATA
Versione stampabile
ads ads