Mobilità: art 21 e precedenza nei trasferimenti

Docente – Sono un insegnante con invalidità personale 75% e Legge 104/92 comma 1 art. 3, , quest’anno mi è stata negata la precedenza art. 21 prevista nei trasferimenti all’interno della provincia in cui sono titolare ma non residente. Il CSA ha giustificato la cosa dicendomi che la novità di quest’anno è che tale precedenza vale solo nella provincia di residenza. Su Orizzontescuola.it ho letto che “…. la precedenza in tutte e tre le fasi (COMUNALE, INTERCOMUNALE, INTERPROVINCIALE) NON HA nessun vincolo in relazione alla residenza dell’interessato o alla scelta delle sedi o della provincia di quest’ultimo…”La cosa strana è che di una novità così importante non ne abbia scritto nessuno. Ne ho diritto o no?Grazie.

Paolo Pizzo – Gentile docente,

l’Ufficio Scolastico ha ragione.

Ciò che hai letto non è riferito all’art 21 ma ad altre tipologie di disabilità come i non vedenti o gli emodializzati.

Invece, per ciò che riguarda l’art 21 il CCNI trasferimenti specifica al punto III che la precedenza è valida nell’ambito e per la provincia in cui è ubicato il comune di residenza, a condizione che abbia espresso come prima preferenza il predetto comune di residenza oppure una o più istituzioni scolastiche comprese in esso.

Noi lo abbiamo evidenziato in questa guida indicando anche le caselle da compilare.

Posted on by nella categoria Mobilità
Versione stampabile
ads ads