Diritto alla pensione anticipata nel 2020

Assistente amministrativa  – Buongiorno sono   un’assistente amministrativa nata il 24/03/1959, sono stata immessa in ruolo come Assistente all’Infanzia (ho assunto servizio il 18/11/1977)  giuridicamente dal 1°/09/1977 ed economica dal 05/09/1978
(L.463 del 9/8/78), dal 1°/9/1982 sono confluita nei ruoli dei Coll.ri  Amm.vi ora Assistenti Amministrativi, chiedo quando potrò andare in pensione. Grazie.

FP – Gentile Assistente Amm.va,

considerata la sua età anagrafica e la sua anzianità contributiva (tenuto conto di un servizio senza interruzione dal 18/11/1977), la prima possibilità di “uscita” secondo quanto previsto dalla L. 214/2011 (Riforma Fornero) è data dal raggiungimento del requisito per la pensione anticipata.

Di seguito le indico i requisiti previsti per la pensione anticipata per le donne, per i prossimi anni:
– dal 2014 al 2015 41 anni e 6 mesi;
– dal 2016 al 2018 41 anni e 10 mesi;
– dal 2019 al 2020 42 anni e 2 mesi.

Per effetto dei suddetti requisiti maura il diritto alla pensione anticipata nel 2020.

Si precisa che è previsto per i periodi non retribuiti ma coperti da nomina giuridica, la possibilità del lavoratore di farsi riconoscere ai fini contributivi i suddetti periodi.
In sostanza si vanno a coprire quei periodi intercorrenti tra la decorrenza giuridica ed economica della nomina in ruolo non coperti da servizio. Si tratta di un istituto definito “sistemazione contributiva”. L’istanza con onere a carico dell’interessato, deve essere presentata all’INPS gestione ex INPDAP. Tale istituto disciplinato dal DPR 1092 art. 142.

In conclusione, nel caso di riscatto di periodi coperti da nomina giuridica, è possibile anticipare la pensione.

Posted on by nella categoria Pensioni
Versione stampabile
ads ads