Congedo parentale: fruizione complessiva tra madre e padre. Chiarimenti per la scuola

Scuola – si chiede se la licenza straordinaria per congedo parentale del personale militare (45 gg. fino al compimento del terzo anno di vita del bambino) va sommata al congedo parentale (180 gg) fruito dalla docente titolare presso la nostra scuola? In attesa di chiarimento si porgono distinti saluti.

Paolo Pizzo – Gentile Scuola,

Ciascun genitore ha diritto al congedo parentale per ogni bambino, nei suoi primi otto anni di vita.

Il periodo complessivo di astensione tra i genitori non può eccederei 10 mesi.

Se il padre si è astenuto per un periodo non inferiore a 3 mesi, anche frazionati, e intenda fruire di ulteriori periodi, fino a 7 mesi, i mesi complessivi tra i genitori possono arrivare a 11.

I periodi possono essere ripartiti tra madre e padre secondo le proprie necessità fermo restando:

  1. la madre non può comunque superare i 6 mesi di astensione;
  2. l’elevazione a 7 mesi del padre è possibile solo se la madre non supera i 4 mesi.

Pertanto la fruizione dl congedo è autonomo per ogni genitore fermo restando l vincolo del’età del del bambino e il numero complessivo di mesi.

Il padre militare potrà quindi fruire fino a 4 mesi in quanto la madre ha già raggiunto i 6 mesi di congedo.

In ogni caso la fruizione dei 45 gg non compete a voi, è il padre che alla propria amministrazione dovrà comunicare che la madre ha già fruito dei 6 mesi di congedo.

Posted on by nella categoria Maternità e Paternità
Versione stampabile
ads ads