Mobilità ATA: integrazione della documentazione. Chiarimenti

Collaboratore Scolastico – sono una collaboratrice scolastica ed ho presentato domanda di mobilità, inserendo  la spunta nella casella  relativa al numero dei  figli ( 2) e successivamente prima ancora che mi fosse notificato il punteggio ho provveduto a fare  l’ integrazione cartacea alla scuola di servizio, relativa alle figli. Ho chiesto conseguentemente l’attribuzione di 24 punti, dodici per figlio, purtroppo questa mia richiesta è stata rigettata. Ora, siccome,  navigando in Internet mi sono accorta che ci sono non poche sentenze del Tar e del consiglio di stato che hanno dato ai ricorrenti nella pubblica amministrazione Comuni etc la possibilità di integrare  la documentazione vorrei sapere in merito il tuo pensiero.

Paolo Pizzo – Gentilissimo Collaboratore,

da come hai esposto i fatti debbo dirti con estrema franchezza che l’ufficio in questione ha fatto bene a non attribuirti in prima battuta il punteggio dei figli, poiché nonostante tu abbia messo la spunta sulla casella relativa al numero dei figli non avevi documentato e il responsabile del procedimento non era a conoscenza dell’età anagrafica dei figli, che potevano essere maggiorenni, nel qual caso non avresti avuto diritto ad alcun punteggio.

Però se hai inviato in seguito ad integrazione documentazione cartacea l’attribuzione del punteggio, secondo me, ti spetta. Inoltre mi risulta che altri Ambiti territoriali hanno provveduto ad attribuire agli interessati il punteggio loro spettante.

Posted on by nella categoria Mobilità, Ata
Versione stampabile
ads ads