Pensione di vecchiaia ovvero legata all’età

Domenico  – Sono un docente di scuola superiore di 65 anni compiuti il 4 marzo di quest’anno. Purtroppo non ho potuto usufruire del pensionamento in quanto al 31/12/2011 mi mancavano i requisiti previsti dalle norme pre-Fornero, e per andarci nel corrente anno avrei dovuto avere 65 e tre mesi. Il prossimo anno, compirò 65 anni e 7 mesi il 4/10 ed avrò 26 anni di contributi versati. Qualcuno mi ha detto che potrei essere trattenuto in servizio per un anno ancora, visto che l’età per il pensionamento va oltre il 31/08/2016. Mi potrebbe chiarire questo passaggio, visto che io sapevo che sarei potuto andare comunque in pensione al 1 settembre 2016, dato che la condizione dell’età si verifica entro il 31/12/2016? Ringrazio fin da ora sulla risposta che mi darà ed invio un cordiale saluto per Lei è per tutta la redazione della rubrica.
FP – Gentile Domenico,

in riferimento alla sua richiesta, le segnalo che la prima possibilità di “uscita” è data dal raggiungimento del requisito per la pensione di vecchiaia ovvero legata all’età.

Di seguito le indicano i requisiti previsti per la pensione di Vecchiaia, per i prossimi anni:
– dal 2016 al 2018 66 anni e 7 mesi;

Per effetto dei suddetti requisiti, matura il diritto alla pensione di vecchiaia nel 2016, ovviamente, tenuto conto dell’ultimo adeguamento dei requisiti pensionistici.

Si precisa che matura il diritto alla pensione con decorrenza 1/9, nonostante il requisito venga soddisfatto successivamente. Infatti secondo quanto prescritto dall’art. 59, c.9 della L.449/97, è consentito l’accesso al pensionamento all’inizio del nuovo anno scolastico (rispettivamente 1° settembre) ancorché i requisiti prescritti vengano maturati entro il 31 dicembre del medesimo anno.

 

Posted on by nella categoria Pensioni
Versione stampabile
ads ads