Personale ATA: La monetizzazione delle ferie non godute

Sally – Gentili, sono un collaboratore scolastico che andrà in pensione il 1/9/2015 attualmente in malattia. Ho formulato richiesta al dirigente di ferie per i giorni antecedenti la data di cessazione ma non mi sono state concesse. Cosa ne sarà delle mie ferie non godute e come dovrò comportarmi? Ringrazio anticipatamente.

di Giovanni Calandrino – Gentilissima Sally, dal 1° gennaio 2013 la monetizzazione delle ferie è consentita dalla legislazione vigente come di seguito esposto:

Personale ATA non supplente breve e saltuario: Le ferie non sono monetizzabili salvi i casi di cui alla nota DFP n° 32937/2012;

Personale ATA supplente breve e saltuario: Le ferie sono monetizzabili qualora la fruizione sia incompatibile con la durata del rapporto di lavoro.

I casi di cui alla nota DPF n° 32937/2012 sono relativi a quei casi in cui il rapporto di lavoro si concluda in maniera anomala e non prevedibile o non imputabile a carenza programmatorie o di controllo dell’Amministrazione (decesso, dispensa per inidoneità, malattia, aspettativa, gravidanza);

Pertanto, in caso di MALATTIA ha diritto alla MONETIZZAZIONE delle Ferie non – godute.

Posted on by nella categoria Ata
Versione stampabile
ads ads