Assegnazione provvisoria e figlio superiore ad anni 3 e inferiore agli 8

Valentina – è possibile che ti abbiano già fatto questa domanda e che io mi sia persa la risposta. In questo caso dimmi dove la trovo così non ti scrivo più! Vorrei sapere se nella riforma sono contemplati i diritti di chi ha figli minori di 8 anni per quanto riguarda l’assegnazione provvisoria. Grazie.

Paolo Pizzo – Gentilissima Valentina,

Il tuo caso permette di superare il vincolo triennale (in vigore almeno fino all’approvazione della Buona Scuola) per chi è stato immesso in ruolo dopo il 1/9/2012 ma non hai alcuna precedenza.

Pertanto ne potrai fruire solo se chiedi assegnazione da fuori provincia.

L’art 7/3 del CCNI dispone che In base a quanto disposto nell’art. 2 comma 2 del C.C.N.I. 26.2.2014, può partecipare all’assegnazione provvisoria per la provincia di titolarità, per i soli motivi indicati nel precedente comma 1, tutto il personale docente assunto con decorrenza giuridica antecedente all’anno scolastico in cui si effettuano le operazioni di utilizzazione e assegnazione provvisoria. Per quanto riguarda l’assegnazione in altra provincia, per l’a.s. 2014/2015, possono chiedere l’assegnazione provvisoria tutti coloro che sono stati assunti nell’anno scolastico 2011/12, anche solo giuridicamente, e negli anni scolastici precedenti. In attuazione di quanto previsto all’art. 15 comma 10-bis della L. n. 128/13, il personale docente assunto a partire dalla decorrenza giuridica 1° settembre 2012, non può chiedere assegnazione provvisoria per altra provincia per un triennio a far data dalla decorrenza giuridica dell’assunzione, ad eccezione di coloro che beneficiano delle precedenze di cui al successivo art. 8 punti I, III, IV, VI e VII, ivi compreso il personale docente della provincia di Trento. Le lavoratrici madri e i lavoratori padri anche adottivi o affidatari, assunti con decorrenza giuridica 1° settembre 2012 e successiva, che hanno figli di età superiore a tre anni e fino ad otto, pur non avendo diritto alla precedenza di cui al successivo art. 8, punto IV, lettera i), potranno presentare domanda di assegnazione provvisoria per un’ altra provincia.

Pertanto se provieni da fuori provincia e rientri nel vincolo triennale dovrai avere cura di produrre un’autocertificazione in cui evidenzi di poter superare il blocco come indicato nel comma citato. Il figlio darà ovviamente anche punteggio.

Se invece l’assegnazione è provinciale il figlio superiore ai 6 anni ma inferiore ai 18 ti dà solo punteggio.

 

 

Posted on by nella categoria Assegnazioni/Utilizzazioni
Versione stampabile
ads ads