Assegnazione provvisoria e precedenza per madri con figlio fino ai 3 anni

Stefania – chiederò l’assegnazione provvisoria interprovinciale per ricongiungimento a convivente; abbiamo entrambi la stessa residenza e stato di famiglia. Sono in stato di gravidanza e la nascita del bambino e’ prevista per il mese di ottobre. Avrei diritto alla precedenza per figlio con età inferiore ai tre anni? Ringraziando anticipatamente porgo cordiali saluti.

Paolo Pizzo – Gentilissima Stefania,

la risposta è negativa.

La precedenza in questione è contenuta nell’art. 8 lettera i) il quale dispone che hanno titolo alla precedenza lavoratrici madri e lavoratori padri anche adottivi o affidatari con prole di età inferiore a tre anni.

Sono presi in considerazione i figli che compiono i tre anni tra il 1° gennaio e il 31 dicembre dell’anno in cui si effettua il movimento.

Lo stesso art. in premessa però precisa che Il personale beneficiario delle precedenze di cui al presente articolo è tenuto a dichiarare il venir meno delle condizioni che hanno dato titolo a tali precedenze entro il termine ultimo di presentazione delle domande ovvero 15 luglio per il I e II grado.

In poche parole il titolo ad avere la precedenza non solo deve sussistere al momento della presentazione della domanda ma deve perdurare fino al termine dell’inoltro della stessa.

Rientrano quindi nella precedenze solo le madri che partoriranno entro e non oltre il 15 luglio.

Posted on by nella categoria Assegnazioni/Utilizzazioni
Versione stampabile
ads ads