Recupero debiti e docente con contratto al 30/6. Il caso del rifiuto

Assunta  – Avendo il contratto scaduto il 30 giugno 2015, sono obbligata con ordine di servizio a partecipare agli scrutini e agli esami di recupero del debito? La scuola presso la quale ho svolto il servizio quest’anno aveva calendarizzato queste attività dal 24 al 29 agosto 2015, con decisione del collegio docenti del 1 settembre2014. Invece,  il mio contratto con la scuola (un liceo) era dal 13/09/2014 al 30/06/2015.   Ho comunicato alla scuola la mia indisponibilità per la fine di agosto per motivi personali. Aver dato un debito ad uno studente cambia qualcosa? Che obblighi ho?

Paolo Pizzo – Gentilissima Assunta,

La nota MIUR n. 7783/2008 regola e prevede il caso del rifiuto: “L’art. 8, comma 6, dell’O.M. n. 92/2007 prevede, altresì, l’ipotesi in cui alcuni componenti del consiglio di classe siano stati trasferiti ad altra sede scolastica o collocati in altra posizione ovvero posti in quiescenza. In tal caso essi possono essere richiamati e compete loro il rimborso spese. Nel caso in cui, però, tali componenti non possano o, comunque, non intendano accettare tale incarico, acquisita agli atti della scuola la loro espressa volontà, si dà luogo alla nomina di altro docente della stessa disciplina, secondo la normativa vigente.”.

Nel momento in cui la scuola ti chiamerà rifiuterai la nomina (indicandone eventualmente i motivi) in modo che la scuola possa acquisite la tua espressa volontà a non partecipare.

Posted on by nella categoria Supplenze, Didattica
Versione stampabile
ads ads