Concorso 2015: anche gli ITP dovranno essere abilitati

Pasquale – Spett.le Redazione sono inserito nelle graduatorie di istituto di terza fascia come ITP e quest’anno ho avuto incarico annuale. Vorrei gentilmente chiedere, in merito all’ART 110 del DDL riforma scuola in base al quale al prossimo concorso potranno partecipare solo "i candidati in possesso del relativo titolo di abilitazione", se si intende anche per gli ITP, in quanto per questa categoria non sono stati banditi negli anni passati concorsi per TFA.

Lalla – sì, si intende che anche gli ITP devono essere in possesso di abilitazione per partecipare al concorso (inizialmente esclusi da una prima versione del provvedimento).

D’altronde non è poi così vero che non ci siano state opportunità di abilitazione, l’ultima è stata il Pas indetto con dm n. 58 del 25 luglio 2013, al quale si accedeva se in possesso di determinati requisiti di servizio. Se sia sufficiente o meno a coprire i posti vacanti che saranno messi a disposizione per il concorso, non saprei dirtelo.

Invece è da auspicare una programmazione seria (e nonostante i proclami manca ancora) dei corsi di abilitazione.

Pasquale – Vorrei, inoltre, sapere in caso di fabbisogno le scuole per coprire i posti vacanti, attualmente occupati da personale inseriti nelle graduatorie di terza fascia, potranno essere assunti dal Preside(!) "purché non siano disponibili nell’ambito territoriale docenti abilitati in quelle classi di concorso"(come indicato nel DDL scuola). in quanto tutti (o quasi) gli ITP non hanno abilitazione. Si ringrazia per una cortese e gentile risposta.

Lalla – mi sembra strano che nella tua provincia, dopo due annualità di PAS ci sia un numero così scarso di abilitati ITP (a questo punto immagino che le graduatorie ad esaurimento siano vuote, dato che le supplenze vengono conferite da GI III fascia). In ogni caso confermo i tuoi timori, potrebbe accadere che una supplenza potrebbe essere attribuito ad un collega già assunto, in possesso del titolo di studio. Ad onor del vero il DDL parla anche di " percorsi formativi e competenze professionali coerenti con l’insegnamento", pertanto il titolo di studio potrebbe non essere sufficiente.

E’ un capitolo ancora tutto da approfondire.

Posted on by nella categoria Concorso docenti
Versione stampabile
ads ads