Assegnazione provvisoria: ricongiungimento e residenza del docente

Alessandra – Buongiorno, mi sareste di grande aiuto se mi aiutaste a rispondere alle mie domande. Ho un contratto con decorrenza giuridica 01/09/2014 e ho superato l` anno di prova nel corrente anno.  Risiedo ed ho sede definitiva  a Milano. Potrei chiedere assegnazione provvisoria per ricongiungimento al coniuge in un’altra provincia  (dove vive  e risiede mio marito)? Vi ringrazio anticipatamente.

Paolo Pizzo – Gentilissima Alessandra,

la risposta è positiva.

Il CCNI prevede che Il punteggio spetta per il comune di residenza della persona cui si chiede il ricongiungimento ai sensi dell’art. 7 a condizione che essi, alla data di presentazione della domanda vi risiedano effettivamente con iscrizione anagrafica da almeno tre mesi (dalla dichiarazione deve risultare il grado  di parentela che intercorre tra il richiedente e la persona cui intende ricongiungersi).

La residenza della persona alla quale si chiede il ricongiungimento deve essere documentata con certificato anagrafico o con dichiarazione personale redatta ai sensi del D.P.R. 445 del 28.12.2000 come modificato ed integrato dall’art. 15 della legge 16 gennaio 2003 n. 3 e dall’art. 15 comma 1 della L. 183/2011, nei quali dovrà essere indicata la decorrenza dell’iscrizione stessa.

Pertanto ciò che conta ai fini del ricongiungimento non è la residenza di chi inoltra la domanda e intende ricongiungersi, ma quella del familiare a cui si intende ricongiungersi.

Posted on by nella categoria Assegnazioni/Utilizzazioni
Versione stampabile
ads ads