Graduatorie di istituto: il servizio contemporaneo all’anno di TFA non vale

Maja – Sono laureata in Scienze Biologiche. Fino a quest’anno ero nelle liste di terza fascia per A057, A059 e A060. Ho appena preso l’abilitazione in A057 con grande soddisfazione e mi accingo a compilare tutti i moduli da voi indicati.

Ho un solo dubbio riguardo al punteggio di servizio. Quest’anno, durante il mio percorso di TFA, non sono stata solo tirocinante, ma anche supplente a tempo determinato 01.12.2014-09.06.2015 su maternità per uno spezzone orario su materia di 10 ore presso l’Ipssaeo A. Vespucci di Roma. E’ il secondo anno che ho un incarico annuale di Scienze degli Alimenti.

Mi è stato spiegato dai colleghi di II fascia che nel nuovo calcolo del punteggio io potrò inserire 6 punti come servizio non specifico prestato quest’anno per A060 e A059 ma non potrò inserire altri 12 punti per A057.

E’ vero? E se si, perché? Mi sembra profondamente ingiusto ed illogico.

Oltre all’impegno del TFA io ho lavorato tutto l’anno, svegliandomi alle 5 e viaggiando per andare a lavorare a Tiburtina e poi tornando a seguire le lezioni del TFA a Viterbo. Perché non posso inserire il punteggio di un lavoro che comunque ho svolto in più

rispetto ai miei colleghi?

Stiamo per l’ennesima volta favorendo l’abitudine (di ricercatrici e docenti) di stare a casa mantenute dai mariti ad accumulare titoli? Grazie e buon lavoro

Lalla – gent.ma Maja, ti confermo quanto ti è stato detto. Al rinnovo della terza fascia delle graduatorie di istituto, nel 2017, potrai far valere 6 punti di servizio non specifico rispettivamente nelle classi di concoso A059 e A60 (se nel frattempo non avrai conseguito l’abilitazione anche per questa classe di concorso).

La tabella di valutazione dei titoli utilizzata per i punteggi della II fascia delle graduatorie di istituto (Tabella A allegata al decreto del Ministro dell’istruzione, dell’università e della ricerca 15 maggio 2014, n. 308) è nota già dal 2014, pertanto quando hai accettato l’incarico di supplenza sapevi già (o avresti dovuto sapere, o magari le “mantenute” lo sapevano) che il punteggio del servizio contemporaneo all’anno di abilitazione [alla durata legale del corso] non avrebbe potuto essere considerato, in quanto già incluso nel punteggio aggiuntivo assegnato al titolo di abilitazione TFA ( 42 punti, di cui 12 per la durata del percorso di abilitazione, che compensa il servizio – svolto o non svolto non ha importanza – e 30 per la selettività del percorso per il quale hai superato prove di accesso).

Questo non vuol dire in generale che la tua scelta sia stata sbagliata. Hai usufruito della retribuzione (con relativo versamento dei contributi), e l’anno di servizio potrà essere considerato valido ai fini del pre ruolo nella ricostruzione di carriera, quando sarai assunta a tempo indeterminato. Inoltre le settimane di servizio potrebbero essere importanti per la richiesta di indennità di disoccupazione. E ancora, come già detto, potrà essere utilizzato come servizio non specifico nelle classi di concorso della III fascia GI.

Inoltre, hai maturato un’esperienza che potrà esserti di aiuto anche negli anni successivi.

Posted on by nella categoria Graduatorie di Istituto (docenti precari)
Versione stampabile
ads ads