All’anzianità utile ai fini giuridici ed economici si aggiungono i 12 mesi dell’anno di prova

Alberto –  Gentile Redazione, sono un docente di scuola secondaria di secondo grado e vorrei  sottoporvi un quesito irrisolto relativo al passaggio alla successiva fascia stipendiale, considerato che nessuno mi ha saputo rispondere. Sono entrato in ruolo il 01/09/2010, ed ho superato l’anno di prova, nell’a.s. 2010/2011. La ricostruzione di carriera, il cui procedimento risulta completato stabilisce che alla data del 01/09/2011 (conferma in ruolo) mi viene riconosciuta un’anzianità utile ai fini giuridici ed economici pari ad anni 6 mesi 4 giorni 0 e solo ai fini economici mesi 8. Gli anni di servizio pre-ruolo riconosciuti per intero sono così distribuiti: incarico annuale a.s. 2004/2005 a.s 2005/06 a.s  2006/07  a.s. 2007/08  a.s.2008/09 a.s. 2009/10, mentre altre supplenze non annuali sono state valutate solo ai fini economici in 8 mesi. Vi chiedo: Il calcolo della ricostruzione è corretto? Quando dovrei passare alla fascia 9-14 tenuto conto che il 2013 è ancora considerato un anno “fantasma”?  in merito mi è successo un problema. Secondo la ragioneria mi hanno fatto passare alla fascia 9-14 due anni prima e quindi mi hanno messo sulla busta paga delle rate molto alte di arretrati che secondo loro io devo restituire. In attesa di un Vostro urgente e gentile riscontro, ringrazio e saluto cordialmente.

FP – Gentile Alberto,

in premessa mi permetto si segnalarle che la seguente affermazione: “Gli anni di servizio pre-ruolo riconosciuti per intero sono così distribuiti……………”, non trova riscontro in alcuna specificazione  normativa.

Pertanto le segnalo che ai sensi della normativa  vigente, il servizio pre- ruolo – tutto – viene così valutato:
1) i primi 4 anni sono utili ai fini giuridici ed economici;
2) 2/3 della parte restante sono utili ai fini giuridici ed economici;
3) 1/3 è utile ai soli fini economici.

L’anzianità utile all’attribuzione della fascia stipendiale è data dalle anzianità utili ai fini giuridici ed economici, indicate nei primi 2 punti.

Considerato i dati che ha comunicato,  ha un servizio pre ruolo di 6 anni, riconosciuti validi.

Partendo dal principio di valutazione di cui sopra, il  suddetto servizio pre- ruolo è così valutato:
– 5 anni e 4 mesi utili ai fini giuridici ed economici (valutazione secondo i primi 2 punti: 4 anni per intero + 2/3 della parte restante);
– 8 mesi utili ai soli fini economici.

All’ anzianità utile ai fini giuridici ed economici (5 anni e 4 mesi) si aggiungono i 12 mesi dell’anno di prova – a.s. 2010/2011-  ed il risultato al 1/9/2011 è di, un’anzianità utile all’attribuzione della fascia stipendiale, 6 anni e 4 mesi (senza considerare il blocco del triennio 2010/2012 previsto dalla L. 122/2010).

La fascia stipendiale in godimento all’1/9/2011 è la 0/9.

Per quanto concerne la progressione economica, come giustamente sottolineato da lei, l’anno 2013 non è riconosciuto valido ai fini della progressione economica ai sensi del D.P.R. 122/2013.

Per effetto di tale “blocco” la sua “carriera stipendiale” è in ritardo di 12 mesi.

Il passaggio alla fascia stipendiale successiva – 9/14 – tenuto conto del D.P. R. 122/2013 –  è nel  maggio 2015:

– 1/9/2011 – 6 anni e 4 mesi;
– 31/12/2011 – 6 anni e 8 mesi (+ 4 mesi – sett/dic 2011);
– 31/12/2012 – 7 anni e 8 mesi (+ 12 mesi – gen/dic 2012);
– 2013 – anno non valido;
– 31/12/2014 – 8 anni e 8 mesi (+ 12 mesi – gen/dic 2014);
– 30/04/2015 – 9 anni (+ 4 mesi: gen/apr 2015).

In merito alla questione arretrati, le segnalo che se l’attribuzione della fascia stipendiale 9/14 è avvenuta prima di maggio 2015, purtroppo deve restituire quanto percepito.

Posted on by nella categoria Stipendio, Ricostruzione di carriera
Versione stampabile
ads ads