Mobilità straordinaria 2016/17: chi riguarda

Giuseppe – Gentile OrizzonteScuola, scrivo per avere alcune informazioni relative alla mobilità straordinaria che dovrebbe essere posta in atto nell’anno scolastico 2016-2017.

Sono un docente vincitore del concorso 2012, immesso in ruolo con decorrenza giuridica dall’a.s. 2014-2015 (1-9-2014) e presa di servizio dal 1 settembre 2015.

Volevo chiedere se:
1- Essendo la decorrenza giuridica a partire dal 1 settembre 2014, rientro nel piano di mobilità straordinaria "rivolto ai docenti assunti a tempo indeterminato entro l’anno scolastico 2014-2015" (comma 108 legge 107/2015)?
2- Se non dovessi rientrare in questa prima tornata, rientrerò nelle successive previste dallo stesso comma oppure sarò escluso dalla mobilità straordinaria?

Mi scuso per il disturbo e ringrazio per la disponibilità. Buona giornata

Lalla – gent.mo Giuseppe, il comma 108 della legge n. 107 del 13 luglio 2015 prevede due fasi

" 108. Per l’anno scolastico 2016/2017 e’ avviato un piano straordinario di mobilita’ territoriale e professionale su tutti i posti vacanti dell’organico dell’autonomia, rivolto ai docenti assunti a tempo indeterminato entro l’anno scolastico 2014/2015. Tale personale partecipa, a domanda, alla mobilita’ per tutti gli ambiti territoriali a livello nazionale, in deroga al vincolo triennale di permanenza nella provincia, di cui all’articolo 399, comma 3, del testo unico di cui al decreto legislativo 16 aprile 1994, n. 297, e successive modificazioni, per tutti i posti vacanti e disponibili inclusi quelli assegnati in via provvisoria nell’anno scolastico 2015/2016 ai soggetti di cui al comma 96, lettera b), assunti ai sensi del comma 98, lettere b) e c).

Successivamente, i docenti di cui al comma 96, lettera b), assunti a tempo indeterminato a seguito del piano straordinario di assunzioni ai sensi del comma 98, lettere b) e c), e assegnati su sede provvisoria per l’anno scolastico 2015/2016, partecipano per l’anno scolastico 2016/2017 alle operazioni di mobilita’ su tutti gli ambiti territoriali a livello nazionale, ai fini dell’attribuzione dell’incarico triennale."

La prima fase riguarda i docenti oggi di ruolo, assunti entro l’a.s. 2014/15. Tu vi rientri, in quanto conta la decorrenza giuridica della nomina. La particolarità è che questo piano di mobilità straordinaria permetterà di superare il vincolo triennale di permanenza nella provincia di immissione in ruolo. Saranno messi a disposizione tutti i posti vacanti e disponibili, anche quelli occupati in via provvisoria dai neoassunti 2015.

Ricordiamo che, in ogni caso, dal 2016/17 la mobilità (sia territoriale che professionale) opera tra ambiti territoriali, quindi l’approdo sarà nel regime degli ambiti territoriali.

La seconda fase riguarderà i neoassunti 2015, che dovranno nuovamente essere sottoposti alla lotteria della mobilità a livello nazionale, e poi proporre il proprio curriculum l’attribuzione dell’incarico triennale.

Posted on by nella categoria Mobilità
Versione stampabile
ads ads