Una rassicurazione sulla permanenza in GaE per chi non presenta domanda per fasi B e C

Diego – Gentili Lalla (e Paolo Pizzo),per prima cosa un doveroso grazie. La seguo dal 2006. Non la tedio con il racconto dei sacrifici fatti perdiventare insegnante perché sono simili a quelli di molti miei colleghi iscritti da troppo tempo nelle GAE. Sono
tra quelli che molto probabilmente non presenterà domanda per l’immissione in ruolo.

Semplicemente perché non mi posso permettere di rischiare: ho 40 anni, una moglie con un lavoro, un figlio e un mutuo. Il Ministro Giannini parla di mobilità. Ho vissuto a Padova, Trento, Vienna, Dublino, Salisburgo e Stoccolma per studiare e lavorare.

Avevo 20-25 anni: ero giovane, non ero sposato e avevo decisamente poca propensione a mettere su casa. Come altri, se avessi potuto, avrei aggiornato il punteggio nelle GAE spostandomi lo scorso anno in qualche provincia più appetibile… non potevo farlo. Lo Stato mi aveva garantito il posto a conclusione della SSIS, 10 anni fa. Ora lo Stato cambia le carte in tavola. Lo avesse fatto subito, tutto sarebbe stato diverso. Sono iscritto al sindacato. Non le dico quale, ma le racconto due episodi. 10 anni fa mi
avevano sconsigliato di fare laSSIS… “tanto ci sarà una sanatoria prima o dopo, infilati nel sistema”, mi avevano detto. Non li ho ascoltati. Stupido! Hostudiato un’intera estate per passare il test d’ingresso e dopo 2 anni ho dato l’esame di stato.

Questa volta mi consigliano di fare la domanda: "chiedi aspettativa e poi l’avvicinamento a casa per il figlio". Le sembra una cosa normale? Snals, Cgil, Cisl, il Provveditorato, tutti sostengono che le GAE da settembre cesseranno di essere, che ne dica il Dott.Bruschi del MIUR o il Ministro Giannini. Ad oggi, la faq. 10 non è stata cambiata e gli artt.180-181 incombono su di noi come la spada di Damocle. Che succederà? Ci sopprimeranno? Perché nessuno si prende la responsabilità di dare risposte certe.

Inoltre le chiedo: ma non si potevano mantenere le fasi B e C sulla provincia di interesse con numeri più bassi e poi prevedere una fase D nazionale per coloro che possono permettersi di spostarsi?

Nonostante un’estate di delirio, non vedo l’ora di ricominciare l’avventura del nuovo anno. La saluto cordialmente e la ringrazio se avrà il tempo di rassicurare me e quelli come me.

Lalla – gent.mo Diego, se ha avuto modo di ascoltare il video in cui tentiamo di fornire le risposte ai quesiti più frequenti sul piano assunzionale straordinario, Immissioni in ruolo. Un video tutorial con le nostre FAQ: come funziona l’abbinamento punteggio/preferenze? Posso ricevere più proposte di nomina? Da quali graduatorie si viene cancellati se si rinuncia? … avrai avuto la rassicurazione che cerchi. Ossia il riferimento di legge.

E’ il massimo che possiamo fare 🙂

Al resto deve pensare il Ministro, che così si espresso in una recente intervista Assunzioni. Giannini ai precari: sbaglia chi rinuncia alla domanda nazionale per il ruolo. Soppressione uguale esaurimento, parola di Ministro

e il Ministero…che tace, convinto di aver risposto ai mille dubbi dei precari con 17 FAQ.

Posted on by nella categoria Immissioni in ruolo
Versione stampabile
ads ads