Assegnazione in altro ordine di scuola e valutazione del servizio prestato

Giovanna  – sono un’insegnante di sostegno di Scuola Primaria. Quest’anno ho superato l’anno di prova e per avvicinarmi a casa ho chiesto l’assegnazione sia per la scuola Primaria ( sostegno ) che per quella dell’Infanzia ( avendo il titolo di specializzazione anche per questo ordine di scuola). Ho ottenuto l’assegnazione provvisoria per la Scuola dell’Infanzia – posto sostegno. Adesso mi è sorto un dubbio circa il punteggio per il servizio del prossimo anno scolastico… Insegnare all’ Infanzia mi farà accumulare meno punti rispetto alla scuola Primaria ( ordine di scuola in cui ho la titolarità ). Se dovesse essere così potrei rifiutare l’assegnazione ? Grazie.

Paolo Pizzo – Gentilissima Giovanna,

premetto che a mio parere non potevi richiedere e ottenere l’assegnazione in altro ordine di scuola perché non hai terminato l’anno di prova.

L’assegnazione provvisoria per altro ordine di scuola si può infatti richiedere solo terminato l’anno di prova che per te si conclude il 31/8/2015.

L’art 438 del T.U. scuola dispone chiaramente che “La prova ha la durata di un anno scolastico. A tal fine il servizio effettivamente prestato deve essere non inferiore a 180 giorni nell’anno scolastico.”

Pertanto la prova ha la durata di “un anno scolastico”….cioè si conclude il 31/8 del 2015 a nulla rilevando quando hai terminato i 180 gg. e discusso la prova con il comitato di valutazione.

Detto questo, l’anno trascorso in assegnazione o utilizzazione in altro ordine di scuola viene valutato a pieno titolo nel proprio ordine di scuola perché ai fini del punteggio dell’anno di servizio vale il ruolo di appartenenza e non quello in cui sei solo assegnato o utilizzato per un anno.

Posted on by nella categoria Assegnazioni/Utilizzazioni
Versione stampabile
ads ads