Anche i docenti di ruolo negli ambiti territoriali?

Cristina – Gentili esperti di OS, mi sarebbe utile avere un chiarimento relativamente alla risposta “Mobilità straordinaria 2016/17: chi riguarda” fornita a Giuseppe in data 24/07. Ecco il quesito: anche i docenti assunti a tempo indeterminato entro l’anno scolastico
2014-2015 che partecipano, a domanda, alla mobilità straordinaria 2016-17 sono obbligati, esattamente come i neoassunti in ruolo 2015, a proporre il proprio curriculum per l’attribuzione dell’incarico triennale? Quindi, all’interno dell’ambito territoriale, perdono la titolarità in un Istituto?

Stiamo sempre parlando, a partire dall’a.s. 2016-17, di servizio all’interno di un ambito territoriale (grande quanto?). Grazie per il chiarimento e, più in generale, per il Vostro ottimo servizio di consulenza.

Mobilità straordinaria 2016/17: chi riguarda

Lalla – la risposta al tuo quesito si trova nella legge n. 107 del 13 luglio 2015, nell’art. 1 comma 73

"Dall’anno scolastico 2016/2017 la mobilita’ territoriale e professionale del personale docente opera tra gli ambiti territoriali"

Quindi, che a presentare domanda sia un docente assunto nel 2014/15 o in anni precedenti, ottenere quanto richiesto significherà entrare a far parte degli ambiti territoriali e delle regole che li caratterizzano.

L’ampiezza degli ambiti territoriali sarà stabilita entro il 30 giugno 2016

Essa sarà inferiore alla provincia o alla citta’ metropolitana, considerando:

a) la popolazione scolastica;

b) la prossimita’ delle istituzioni scolastiche;
c) le caratteristiche del territorio, tenendo anche conto delle specificita’ delle aree interne, montane e delle piccole isole, della presenza di scuole nelle carceri, nonche’ di ulteriori situazioni o esperienze territoriali gia’ in atto.

In ogni caso è verosimile che si presenterà domanda senza ancora aver chiari quali saranno gli ambiti territoriali.

Posted on by nella categoria Mobilità
Versione stampabile
ads ads