Assunzioni. Pentita della domanda: se rinuncio al ruolo, potrò rientrare nelle Gae?

Ingrid – Ho presentato domanda all’ultimo secondo utile.Avrei dovuto non averlo mai fatto!Sono ultra pentita.Spero vi siano modalità di ricorso per ritirarla anche dopo il termine utile, sebbene fosse chiaro quanto il procedimento fosse irreversibile.La verità è che ho raccolto informazioni (soprattutto grazie a questo forum) strada facendo, giorno per giorno.

Solo ora, continuando a leggere ed informandomi su “analisi” che stanno emergendo nelle ultime ore, tutto si è schiarito, ed appare evidente – nella mia situazione – quanto sarebbe stato più adeguato e meno rischioso rimanere in GaE.

È stato un salto nel buio violentissimo. Mi auguro vi sia una via di uscita che davvero non mi costringa a rinunciare e “perdere tutto”. In ultima istanza disperata domando due cose:
– possibile ottenere subito una aspettativa?
– se si accetta (perchè oramai costretti) e poi ci si licenzia dopo qualche mese, si perde comunque il diritto di rientrare in GaE? Grazie infinite

Lalla – gent.ma Ingrid, le analisi non ufficiali potrebbero non corrispondere alla realtà dei fatti. Pertanto, la scelta potrebbe anche non risultare poi così disastrosa. Ti auguriamo di poter essere accontentata nelle tue richieste.

Per quanto riguarda l’aspettativa, ricorrendone le motivazioni, non dovrebbe essere difficile ottenerla (dal momento che è non retribuita), ma poichè la decisione finale spetta al Dirigente (che deve comunque motivare l’eventuale diniego) non possiamo dartene noi oggi la rassicurazione.

Per quanto riguarda il reinserimento in GaE per chi dovesse rifiutare la proposta, o poi licenziarsi, l’attuale normativa (legge 296/06) non contempla nuovi inserimenti nelle Graduatorie ad esaurimento. L’obiettivo del Governo è quello di dare a tutti la possibilità di essere assunti in ruolo, ma non certo di creare altre GaE.

Finora il Miur ha sempre negato ai docenti che avevano saltato un aggiornamento il reinserimento in GaE, ma questo spesso è stato ottenuto con ricorso.

Questa però è una situazione nuova, che non ha precedenti, per cui nessuno può assicurarti che anche un eventuale ricorso potrebbe andare a buon fine.

Posted on by nella categoria Immissioni in ruolo
Versione stampabile
ads ads