Abbandono della supplenza per prendere servizio nella sede del ruolo: è possibile?

Caterina – Venerdi 28 il Provveditorato di Pescara ha convocato i docenti di scuola primaria per conferimento di supplenze annuali. Mi chiedevo se dovessi accettare una supplenza sia ad orario pieno sia uno spezzone e non essere chiamata nella fase B ma in quella C magari nella stessa provincia di Pescara (dove sono inserita nella GAE) o in regione posso lasciare la supplenza al 30 giugno e accettare il ruolo? Grazie.

Lalla – gent.ma Caterina, la mia risposta è affermativa, ma bisogna riflettere bene su cosa ciò comporta anche a livello didattico.

La sanzione per l’abbandono dell’incarico, infatti, come chiarito nell’annuale circolare sulle supplenze, riguarda esclusivamente il conferimento di altre supplenze nel corso dell’a.s. 2015/16

L’abbandono del servizio, si legge nel regolamento delle supplenze, comporta la perdita della possibilità di conseguire supplenze, sia sulla base della graduatoria ad esaurimento che di quelle di circolo e di istituto, per tutte le graduatorie di insegnamento.

Non esiste una norma che metta in relazione l’abbandono del servizio con l’assunzione in servizio per ruolo. Circostanza tra l’altro che è del tutto nuova, in quanto non era possibile che si verificasse negli anni precedenti. La normativa infatti ha sempre imposto le nomine giuridiche ed economiche entro il 31 agosto, con assunzione in servizio il 1° settembre. Le nomine conferite dopo tale data sono sempre state solo giuridiche, rimandando all’anno successivo la presa di servizio.

La legge n. 107 del 13 luglio 2015 introduce invece una diversa variabile, ossia l’assunzione di servizio nel corso dell’anno scolastico, alla fine rispettivamente delle fasi B e C.

Per evitare una pratica molto fastidiosa come quella dell’abbandono dell’incarico, per la quale ripetiamo, non c’è alcuna normativa che la ostacoli, il Miur dovrebbe fornire delle indicazioni più puntuali, prendendo in considerazione tutti gli eventuali casi, invece di limitarsi ad imporre agli Uffici Scolastici la data dell’8 settembre (è comunque un successo) per il conferimento delle supplenze al 30 giugno.

Supplenze da GaE. Rifiuto per attendere ruolo nella provincia desiderata. Ci sono impedimenti o sanzioni?

 

Posted on by nella categoria Immissioni in ruolo
Versione stampabile
ads ads