Assistenti Tecnici: dal 1° settembre 2015 DIVIETO ASSOLUTO delle supplenze brevi

Giuseppe – Spet Lalla sono un collaboratore scolastico, premettendo che finalmente quest’anno sono entrato nella graduatoria dei 24 mesi, in questi giorni convulsi non si riesce a capire se anche per noi aspiranti assistenti tecnci valgono le stesse considerazioni degli aspiranti AA, ovvero che non potremo più accettare un incarico fino all’avente diritto pena il licenziamento dal profilo come Collaboratore scolastico. La ringrazio anticipatamentedi Giovanni Calandrino – Gentile Giuseppe, nonostante l’imminente inizio del nuovo A.S. le notizie certe sono veramente poche e spesso molto confuse e ambigue.

Detto ciò l’unica fonte certa su cui possiamo estrapolare delle novità in merito al suo quesito è la nota ministeriale sulle supplenze la prot. n. 25141 del 10.08.2015.

Ad oggi l’unica cosa certa è che da quest’anno per il profilo professionale di assistente tecnico non si potrà procedere con il conferimento delle supplenze brevi.

Pertanto dal 1° settembre i Dirigenti Scolastici, in caso di assenza non potranno conferire supplenze brevi agli assistenti tecnici, come previsto dall’art. 1, comma 332, della legge 190 del 2014.

Invece per l’attribuzione degli incarichi fino agli aventi diritto al personale di ruolo che usufruisce dell’art. 59, a oggi non si hanno notizie certe su come il MIUR intende gestire tale procedura.

Speriamo che i sindacati sollecitino l’Amministrazione centrale affinché emani una circolare per chiarire la legittimità dei contratti a tempo determinato per il personale ATA in servizio art. 59 CCNL, ancorché su posti fino all’avente diritto. (del resto come è successo negli anni precedenti!!!)

Posted on by nella categoria Ata
Versione stampabile
ads ads