Titolarità: Cattedra Orario Interna e Cattedra Orario Esterna

Corrado – Gentilissimi

vi scrivo per avere un chiarimento in merito a quanto previsto nella nuova legge c.d. “buona scuola” circa i docenti con cattedra oraria.

Sono un insegnante di diritto (A019), di 55 anni, di ruolo dal 1992, titolare da 21 anni presso un Istituto tecnico Commerciale. Negli ultimi 5 anni, a causa della contrazione delle ore ( tagli della legge Gelmini) e del fatto che, nonostante l’età, sono ultimo in graduatoria, pur rimanendo titolare, devo completare l’orario di cattedra in un altro istituto ( a volte per 3 ore, a volte per 5 ore).

Fra tre anni il collega, primo in graduatoria, andrà in pensione ed io non ho mai fatto domanda di trasferimento proprio nell’attesa di questo pensionamento e di ritornare, con l’intera cattedra, nell’Istituto dove sono titolare, scusate se lo ripeto, da 20 anni, contando anche sul fatto che se fossi stato dichiarato soprannumerario, avrei comunque avuto il diritto al rientro per 8 anni.

Ora, in questi casi, cosa prevede la nuova legge? A scuola nessuno riesce a darmi una risposta e la mia preoccupazione aumenta..sto iniziando il nuovo anno scolastico con meno certezze di sempre.

Potete aiutarmi a fare chiarezza? Grazie.

Giovanna Onnis – Gentile Corrado,

la titolarità nella scuola si può avere sia lavorando con una COI (Cattedra Orario Interna)
sia con una COE (Cattedra Orario Esterna) e il docente che lavora sulla COE potrà diventare soprannumerario solo se non si trovasse spezzone di completamento esterno o se ci fosse contrazione oraria all’interno della scuola di titolarità.
Con la perdita della titolarità, in base alla Legge 107 (riforma “Buona Scuola”) al comma 73 si stabilisce che “il personale docente in esubero o soprannumerario nell’anno scolastico 2016/2017 e’ assegnato agli ambiti territoriali”. Questo però, al momento, non è il tuo caso e se per i successivi tre anni che precedono il pensionamento del tuo collega, manterrai la titolarità nella scuola anche se con COE e con modifiche nella sede di completamento, potrai avere la tanto sospirata COI. Il pensionamento del tuo collega, infatti, determinerà la disponibilità di una COI in Organico di Diritto (per il futuro “organico dell’autonomia”) e su questa cattedra hai il diritto di essere assorbito come docente titolare nella scuola, così come previsto nell’art.18, comma 3 del CCNI sui trasferimenti 2015/16, dove viene specificato quanto segue:
Tali assorbimenti avverranno a condizione che la cattedra, prevista nell’organico, sia priva di titolare. Non sono necessari a tal fine ulteriori provvedimenti da parte dell’ufficio territorialmente competente.
Mi pare che sia proprio il tuo caso, in quanto la cattedra del collega che andrà in pensione sarà priva di titolare e spetterà a te!
Sottolineo che tutto questo è valido se il CCNI per la mobilità 2016/17 non verrà stravolto

Posted on by nella categoria Graduatorie interne di istituto (docenti di ruolo)
Versione stampabile
ads ads