Utilizzazione negata per errore nelle preferenze espresse: è possibile rimediare?

Fulvio – Buongiorno. Sono disperato…Questo il caso: perdente posto nel 2009 nel corso diurno della mia scuola e assegnato d’ufficio al corso serale della stessa scuola (con codice meccanografico diverso).
Quest’anno ancora perdente posto e assegnato d’ufficio ad una scuola distante 100 km.
Faccio domanda regolarmente entro i termini e a luglio, andando al provveditorato, mi dicono che ho sbagliato a mettere il codice dell’ultima scuola di titolarità. In pratica ho messo il codice della mattina invece che quello della sera.

Faccio domanda di rettifica il 3 agosto (la data di presentazione delle domande di utilizzazione era scaduta il 15 luglio) ed ora non mi hanno dato l’utilizzazione perché ” l’errore non era sanabile secondo le norme del contratto”….. premesso che i due codici on line erano vicini, penso che l’errore era sanabile e che comunque formalmente l’ultima mia scuola di titolarità era il corso della mattina, visto che giuridicamente io sarei stato titolare nella nuova scuola solo dal 1 settembre.
Cosa ne pensate?Grazie per la cortese risposta che vorrete darmi.

Giovanna Onnis – Gentile Fulvio,

non chiarisci se nel corso dei 5 anni in cui sei stato titolare nel corso serale hai presentato domanda condizionata per il rientro con precedenza nel corso diurno. Da ciò che scrivi presumo non sia così in quanto anche la domanda di trasferimento presentata quest’anno 2014/15 sarebbe sempre condizionata per la precedente scuola di titolarità, cioè il corso diurno e avresti i requisiti per chiedere utilizzazione in quanto rientreresti nella categoria prevista dall’art.2 comma 1 lettera b):
i docenti trasferiti quali soprannumerari a domanda condizionata ovvero d’ufficio senza aver presentato la domanda nello stesso anno scolastico o nei 9 anni scolastici precedenti, che chiedano di essere utilizzati come prima preferenza nell’istituzione scolastica o, in subordine, nel distretto sub-comunale che la comprende o nel comune di precedente titolarità” e tu nella domanda di utilizzazione hai inserito il corso diurno come prima preferenza.
Il fatto che l’USP ti comunichi che hai sbagliato nell’inserire le preferenze in quanto avresti dovuto inserire il corso serale nel quale sei stato dichiarato quest’anno soprannumerario, mi fa pensare che hai condizionato la domanda di trasferimento con l’obiettivo di essere riassorbito nell’ultima scuola di titolarità, cioè il corso serale. Se, nella domanda di trasferimento presentata quest’anno, hai barrato NO nella sezione E del modulo, hai indicato la tua volontà di partecipare al movimento solo a condizione che permanesse la tua posizione di soprannumero nel corso del movimento medesimo e, conseguentemente chiedendo implicitamente l’annullamento della domanda nel caso in cui la tua posizione di soprannumero cessasse nel corso del movimento. Tutto ciò in sintonia con l’art.23 comma 7 del CCNI sui trasferimenti 2015/16. In quest’ultimo caso, nella domanda di utilizzazione avresti dovuto indicare il corso serale come prima preferenza e, se la tua classe di concorso non è in esubero provinciale, questo errore ti pregiudica la possibilità di ottenere utilizzazione

Posted on by nella categoria Assegnazioni/Utilizzazioni
Versione stampabile
ads ads